Giu 10 2018

Angera fiorita

Uno degli obbiettivi che ci siamo posti quest’anno, sotto l’impulso dell’assessore al decoro urbano, Alessandra Furlotti, è quello di avere un Angera fiorita.

In questo periodo si stanno piantando nuove isole fiorite o con piante da fiore, in diverse parti della città e nelle periferie. Ora è solo questione di qualche tempo per vedere le belle fioriture.

Giu 04 2018

Festa della scuola

Giu 04 2018

Corri sotto la Rocca

Giu 04 2018

Musica al tramonto

 

Mag 31 2018

In Regione per l’ospedale

Giovedì, 31 maggio, si è svolto in Regione un importante incontro tra una delegazione dell’Assemblea dei sindaci del nostro territorio, rappresentati dal Presidente del Piano d’ambito, sindaco di Comabbio, Marina Rovelli, dal sindaco d’Angera e dal sindaco di Sesto Calende (per l’ultimo giorno, vista la nomina a consigliere regionale), Marco Colombo con l’assessore regionale alla sanità, Giulio Gallera.

L’incontro era stato richiesto dai sindaci del piano d’ambito.

La nostra missione mirava a 3 obbiettivi.

1) Che territorio ed ospedale tornassero insieme, per superare gli enormi disguidi, sia per gli utenti che per gli operatori, legati a questa incongruenza.

2) Che si costituisse un gruppo di lavoro tra tecnici e politici, con la presenza dei sindaci del territorio,  per studiare tutti i passaggi e le scelte da fare in questa transizione dell’ospedale da Busto verso Varese (visto che questa è la scelta privilegiata dalla Regione e non solo).

3) Che per il futuro venga garantita la piena funzionalità dei servizi esistenti a supporto di un pronto soccorso efficiente, che tale deve restare.

Questa la dichiarazione ufficiale dell’assessore Gallera, al termine dell’incontro:

L’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera ha incontrato, questa mattina, a Palazzo Lombardia, i rappresentanti dell’Ambito Territoriale di Sesto Calende, Marina Paola Rovelli, (sindaco di Comabbio e presidente Ambito), Marco Colombo, (ex sindaco di Sesto Calende e attuale consigliere regionale), Alessandro Paladini Molgora, (sindaco di Angera), alla presenza del presidente della Terza Commissione consiliare Sanità Emanuele Monti.

Oggetto dell’appuntamento richiesto dagli amministratori la situazione dell’ospedale Carlo Ondoli di Angera.

“Si è trattato di un incontro positivo – ha dichiarato l’assessore al Welfare – dove ho avuto modo di raccogliere alcune richieste in merito all’ospedale di Angera: il trasferimento della struttura ospedaliera sotto la competenza dell’Asst Sette Laghi e non Valle Olona come è attualmente, per consentire ai cittadini dell’Ambito una migliore accessibilità ai servizi territoriali (ad esempio la prenotazioni di visite ed esami); la costituzione di un gruppo di lavoro per il rafforzamento della rete tra ospedale e territorio, e il potenziamento del Pronto Soccorso,  in considerazione della vocazione turistica della zona”.

“Per quanto riguarda il trasferimento – ha sottolineato – ho deciso di presentare nell’arco di poche settimane un progetto di legge in Giunta che avvii l’iter per la sua approvazione, dopo un passaggio in Consiglio regionale. Sul tema del rafforzamento della rete tra ospedale- territorio, ho preso l’impegno di attivare un gruppo di lavoro, presieduto dall’Ats Insubria, composto dai sindaci e dai rappresentanti della Direzione Strategica dell’Asst Sette Laghi.  Sul Pronto Soccorso ho preso atto della richiesta che sarà oggetto di approfondimento”.

Questo il commento del consigliere regionale Marco Colombo:

L’ex sindaco di Sesto Calende, ora consigliere regionale Marco Colombo ha affermato: “Ringrazio l’assessore Gallera che a poco meno di due mesi dall’insediamento della nuova Giunta è stato in grado di rispondere con tempestività ed efficacia alle richieste dei sindaci e garantire la soluzione di problemi sollecitati dai cittadini”.

Questo quanto commentato dal presidente del piano d’ambito Marina Rovelli e dal sindaco di Angera, Alessandro Paladini Molgora, presenti in rappresentanza dei sindaci del piano di zona:

L’incontro di oggi è servito per definire degli importanti capisaldi per la salvaguardia dell’ospedale di Angera. Il ricongiungimento dell’ospedale al suo territorio che prevede il passaggio dell’ospedale sotto l’ASST dei laghi, cioè Varese; l’istituzione di un tavolo di confronto tecnico-politico con Ats e sindaci del piano di zona; la garanzia del mantenimento dei servizi esistenti a garanzia di un pronto soccorso efficiente. Ringraziamo l’assessore Gallera ed il Presidente di commissione Monti per l’attenzione prestata a questo delicato tema.

Nel pomeriggio l’assessore ha incontrato anche le mamme di Amor che gli hanno spiegato il progetto della casa del parto.

Mag 30 2018

La Rossi d’Angera premiata in regione

Arturo Rossi, ha ricevuto ieri a Milano il premio “la rosa camuna” che la Regione assegna ogni anno a personaggi o attività che si sono distinte e che hanno dato lustro ai nostri territori. 

Stamane alle 8 ho ricevuto la telefonata di Arturo che contentissimo mi ha detto. “Ad un certo punto della cerimonia ho chiesto chi mi aveva proposto per il premio e ho scoperto che c’era la tua firma”. Io gli ho precisato che l’idea era venuta alla giunta e come al solito il lavoro faticoso di raccolta dati e redazione del testo era toccato all’assessore Baietti.

L’Amministrazione di Angera è impegnata da tempo nella valorizzazione delle specificità del proprio territorio. Arturo Rossi ne è un esempio storico.

Clicca sull’articolo per leggerlo

Questo è il testo che avevamo inviato in Regione:

 

Rossi d’Angera è una storica Distilleria, fondata dalla Famiglia Rossi, nel 1847 ad Angera, sulle sponde del Lago Maggiore.
Fondatore dell’azienda fu Bernardo Rossi, falegname, che ebbe successo come distillatore in proprio utilizzando le vinacce locali.
Durante questi 170 anni di storia, sono state cinque le generazioni che con passione hanno portato avanti questa tradizione familiare
con il desiderio di diffondere la cultura italiana del buon bere.
Sin dall’anno di fondazione la grappa veniva servita a capi di stato, ministri, papi e tra le famiglie più prestigiose.
Nel 1931 l’azienda ricevette lo Stemma Reale con la leggenda “Brevetto della Real Casa Savoia”,
conferito dal Re Vittorio Emanuele III ad Arturo Rossi, riconoscimento di cui ancora oggi poche aziende in Italia possono fregiarsi.
La Distilleria contribuisce ancora oggi a tener viva la sapienza enologica attraverso una tecnica di produzione ultra centenaria,
sintesi perfetta tra artigianalità, sapere antico e spirito italiano, proponendo grappe e liquori artigianali che racchiudono
i sapori del territorio, preservandoli nella loro biodiversità.
Le grappe e i liquori che l’azienda produce hanno avuto moltissimi riconoscimenti e hanno vinto prestigiosi premi
dal 1913 sino ad oggi dando lustro al nostro territorio. Meritano di essere ricordati: la Grappa Riserva Personale Rossi d’Angera
che nel 2013 è stata riconosciuta come Prodotto Tipico Regionale, unico distillato inserito nello speciale
paniere agroalimentare della Regione Lombardia; l’ “Acqua di Angera” dalla distillazione delle vinacce locali dei comuni
di Angera e Ranco, grappa premiata nella versione barricata con la medaglia d’argento al Concorso Internazionale dei Distillati IWS 2012.

Mag 28 2018

Comitati per l’ospeale

 

Clicca sull’articolo per ingrandirlo

Mag 27 2018

Centro Raccolta rifiuti, anche sabato pomeriggio

Per l’estate il Centro di raccolta è aperto anche il sabato pomeriggio.

Mag 25 2018

Costa caro, essere incivili

Attenzione, perché lasciare i propri rifiuti domestici nei bidoncini e nei cesti pubblici è vietato e può costarvi caro.

Da alcuni giorni abbiamo posizionato telecamere che sorvegliano le zone di maggior abbandono.

Chi verrà sorpreso a buttare rifiuti può prendere multe sino a 600€.

Ricordiamo che lasciare i propri rifiuti domestici davanti casa non costa nessun prezzo aggiuntivo, mentre tutto quello che viene lasciato nei cesti pubblici lo paghiamo in più a peso, inutilmente.

Mag 25 2018

Bilancio. Meno spese, tante azioni.

Pagina 4 di 230« Prima...23456...102030...Ultima »