Mar 26 2011

Tarantella Consigliare

Lunedì 28 marzo alle ore 15 ci sarà il Consiglio Comunale dove decideranno che fare delle nostre osservazioni al PGT. Venite numerosi.

Intanto, per tenere alto l’umore, pubblichiamo un divertente estratto della delibera del consiglio comunale sull’adozione del PGT.

_____________

“Il Consiglio Comunale ritenuto di adottare il Piano di Governo del territorio e gli atti correlati alla VAS. Richiamati i disposti..Gli amministratori devono astenersi dal prendere parte alla discussione ed alla votazione di delibere riguardanti interessi propri o di loro parenti o affini sino al quarto grado….”

Vengono individuate 9 aree contrassegnate con numeri da C.1 a C.9 da votare (C1: via Pertini, C2: via Madonnina…  e così via).

C1: “Escono dall’aula consiliare l’Ass. Tonella e il Consigliere Caligara. Il sindaco pone in votazione…: unanimità”.

C2: “Rientrano l’Ass. Tonella e il consigliere Caligara. Esce il consigliere Baranzini. Il sindaco pone in votazione…: unanimità”.

C3: “..unanimità”.

C4: “Rientra il consigliere Baranzini. Esce l’Ass. Della Chiesa. Il sindaco pone in votazione…: unanimità”.

C5: “Rientra l’Ass. Dalla Chiesa. Esce l’Ass. Monteggia…votazione: unanimità”.

C6: “Rientra l’Ass. Monteggia. Esce il Consigliere Caligara… votazione: unanimità”.

C7: “Rientra il consigliere Caligara. Escono l’Ass. Forni e il consigliere Catalani…  votazione: unanimità”.

C8: “Rientrano l’Ass. Forni e il consigliere Catalani. Escono l’Ass. Tonella ed il consigliere Caligara“…  votazione: unanimità”.

C9 – Gran Finale: “Rientrano l’Ass. Tonella e il consigliere Catalani (errore perchè sarà Caligara).  Esce dall’aula il Sindaco… votazione: unanimità”. 

Rientra il Sindaco.

__________________

I colori sono stati aggiunti da noi per evidenziare chi entra e chi esce. In viola è una nostra aggiunta.

Mar 26 2011

Iniziano le gare

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il comunicato del responsabile dell’Ufficio Stampa della Canottieri De Bastiani Angera, Marino Diego.

Con le gare di domenica 10 aprile, prenderà ufficialmente il via la stagione FICsF 2011 per le imbarcazioni iole ed elba. Teatro della gara di apertura sarà Angera, dove all’ombra della Rocca Borromeo e sotto la regia della Canottieri De Bastiani Angera, si sfideranno gli atleti delle categorie Allievi, Cadetti, Ragazzi, Junior, Senior e Veterani.

La gara Interregionale di Angera sarà valida anche per le classifiche nazionali di specialità.

Le società si contenderanno il trofeo “Massimo Pontisso”, indimenticato vice presidente del piccolo sodalizio, mentre il trofeo ”Fratelli Catalani” andrà alla società che totalizzerà il maggior punteggio nelle imbarcazioni elba mentre per la classifica riservata alle iole sarà messo in palio il trofeo  ”Carlo Prandoni”.

L’inizio delle regate è previsto per le 9.00 con le batterie di qualificazione e continueranno fino alle 17.00 circa.

La Canottieri De Bastiani, organizzatrice dell’evento, come ogni anno tenterà di offrire un’organizzazione impeccabile, sperando anche nel fattore meteo.

Per tutto il giorno sarà in funzione un piccolo stand gastronomico augurandosi che non manchino gli spettatori e gli appassionati di questo sport meraviglioso. Sul sito www.debastianiangera.it sono presenti tutte le informazioni relative alla manifestazione comprese le indicazioni per giungere al campo gara.
Augurando buona fortuna a tutti gli atleti partecipanti lo staff della De Bastiani Angera vi da appuntamento a Domenica 10 aprile sul lungolago di Angera.

Andiamo tutti a tifare!

Mar 25 2011

.. e mordono

Clicca sull’articolo per ingrandirlo.

Mar 23 2011

..a volte ringhiano

Pubblichiamo la precisazione da parte dei promotori dell’iniziativa anch’io voglio correre, alle risposte avute dal comune alla richiesta di poter avere uno spazio dedicato per i cani e quelle per la richiesta di poter organizzare una mostra canina.

_______________________

Una precisazione:
Il gruppo promotore dell’iniziativa ”anch’io voglio correre” NON sta chiedendo “uno spazio per far correre i propri cani”……..
Si sta chiedendo il ”RISPETTO DELLA LEGGE” che prevede che i comuni identifichino una “area per lo sgambamento cani”.

Una Area di sgambamento cani NON è un pratone NON recintato dove i cani possono correre.

Se poi, come il Comune ci dice “già esistente” l’area cani è un campo non recintato in prossimità di un’Oasi Protetta, con tanto di strada strada che passa in fianco (se un cane finisce sotto una macchina la colpa di chi è? del comune??) senza acqua e senza i servizi minimi per i proprietari delle bestiole che corrono felici………
Direi che ogni ulteriore commento sia inutile.

Lettera firmata

________________________

…..Le invio inoltre due foto che mostrano dove vengono parcheggiate le auto durante i mercatini estivi…..in quello stesso spazio, a voce, ci è stato detto che :
anche se per un giorno e per una manifestazione tenuta dalla Protezione Civile Nazionale, i cani non possono entrare poiche’ vi sono cartelli di divieto….
Non credo necessiti alcun commento!
 
Grazie per l’ interesse dimostrato.
Per il gruppo “Anch’io voglio correre”
Lettera firmata

Mar 21 2011

Anch’io voglio correre

Riceviamo e pubblichiamo la lettera del gruppo “anch’io voglio correre” che chiede uno spazio per poter far correre i propri cani. 

Al Sindaco  Dott. Vittorio Ponti

Al Vice Sindaco Dott.ssa Magda Cogliati

e Agli Assessori

Comune di Angera   (VA)

Oggetto: PETIZIONE  Anch’io voglio correre”

In qualità di cittadini, direttamente o indirettamente interessati al benessere e alla tutela degli animali, chiediamo al Sindaco e ai Rappresentanti Istituzionali di questo Comune, che venga

 INDIVIDUATA E REALIZZATA , IN PROSSIMITA’ DEL LUNGOLAGO DI ANGERA, UN’AREA PER LO SVAGO, LA SOCIALIZZAZIONE E LO SGAMBAMENTO DEI CANI.

Facciamo presente che tali aree esistono da tempo in moltissime località italiane ed europee ( ad esempio nella vicina città di Verbania ve ne sono ben 5 !!!). In Italia  la realizzazione di queste aree da parte dei Comuni viene sancita e promossa anche dall’Ordinanza del Ministro Francesca Martini (Ord. del 3/03/2009 Art. 1 Comma 3  e dal Regolamento disciplinante la presenza dei cani nelle aree pubbliche in vigore dal 5/01/2007 Art.6.

mostra articolo »

Riteniamo inoltre  importante , anche a livello sociale , il ruolo degli animali da affezione nei confronti della popolazione ( non ultimi anziani, bambini e persone sole o con difficoltà di inserimento) e pertanto siamo convinti che vada promossa e riconosciuta la funzione del cane da compagnia.

Con questa raccolta firme invitiamo le Autorità competenti ad accogliere la nostra proposta  e ad attivarsi per la realizzazione in tempi brevi della suddetta “  area di sgambamento” dando così seguito alle numerose richieste dei residenti e dei  molti proprietari di cani, che da sempre sono costretti a non poter mai lasciare liberi i propri animali senza rischiare di incorrere in una multa o creare disagi o fastidi ai non possessori di cani.

La realizzazione di tale area ci consentirà di utilizzare una parte di lungolago in compagnia dei nostri animali, rispettando le norme vigenti e senza violare i diritti degli altri numerosi fruitori di questa preziosa area verde del nostro Comune.

A tal fine chiediamo che tale area possa avere le seguenti dotazioni minime:

–         sia sufficientemente grande

–         disponga di una recinzione perimetrale idonea

–         comprenda qualche albero

–         vi venga posta almeno una panchina

–         vi sia un distributore di sacchetti e un cestino portarifiuti

–         possibilmente una fontanella nelle vicinanze

–         illuminazione notturna

–         e inoltre sarebbe molto bello, anche se non indispensabile, vedere posizionati ostacoli o attrezzi per lo svago dei nostri fedeli compagni a quattro zampe. 

Naturalmente siamo ben consapevoli della necessità di stabilire norme di comportamento per l’utilizzo di tale area e ci impegniamo fin d’ora a promuoverne il rispetto per una corretta gestione.

Ad esempio :

–         ogni conduttore sarà responsabile del proprio cane

–         si dovranno mantenere chiusi i cancelli

–         raccogliere gli escrementi e gettarli negli appositi contenitori

–         in presenza di nuovi cani ci si accerterà sulla possibilità di permanenza del proprio unitamente agli altri

–         nel caso di incompatibilità tra cani sarà possibile prevedere una turnazione di mezz’ora.

Come promotori di questa petizione siamo inoltre disponibili, eventualmente, ad associarsi in ONLUS per una eventuale autogestione dell’area ( ad esclusione della cura del manto erboso e di eventuali piante)  prevedendo inoltre la possibilità di organizzare iniziative di sensibilizzazione, di aggregazione, di educazione inerenti la cultura cinofila e la tutela degli animali.

Auspichiamo un interessamento celere da parte dell’Amministrazione a questa tematica che, siamo certi, sarà vista positivamente ed apprezzata anche dai numerosi visitatori che percorrono il lungolago nei fine settimana con al seguito saltellanti ma “ammanettati” quadrupedi.

In attesa di una Vostra risposta e di un eventuale incontro porgiamo i nostri più cordiali saluti.                

 Seguono firme………  

*. Un’Italia che rappresenta davvero una punta di eccellenza sia sotto il profilo culturale che per la sua offerta turistica non può prevedere divieti e limitazioni alla circolazione degli animali, soprattutto nelle aree più frequentate del territorio. Ricordiamo che in Italia una famiglia su tre possiede animali d’affezione. I comuni italiani che per primi recepiranno il provvedimento verranno inoltre premiati dal Ministero del Turismo quali “Comuni a 5 stelle”.

Mar 20 2011

Bravi! Ragazzi.

Ma quante belle realtà abbiamo ad Angera?!

Clicca sull’articolo per leggerlo.

 

Mar 16 2011

..un altro sindaco

Riceviamo e pubblichiamo la copia della lettera di un cittadino. 

Gentile Signor Sindaco,

ho ricevuto la lettera che ci ha voluto inviare, unitamente a La voce di Angera,  che ne anticipava il contenuto in prima pagina  a grandi caratteri, e, dopo attenta lettura, ho deciso di risponderle, perché ritengo giusto non lasciar cadere nell’oblio un messaggio di questo tipo.

Tutti questi denari che lei ha voluto devolvere ad opere di pubblica utilità, derivano dalle tasse che i cittadini hanno versato, e sono il compenso per il lavoro svolto da chi ci amministra e spesso non ha altro modo per sopperire alle ore di mancato lavoro. Questa facoltà di incassare lo stipendio non è un obbligo di legge,  e sono molti i Comuni nei quali Sindaci e Assessori rinunciano a percepirlo, soprattutto quando gli interessati ritengono di non averne necessità e  pensano sia più giusto lasciare quel denaro nelle casse, molto spesso in affanno, dei loro paesi e delle loro città. 

Ciò che però mi ha decisamente rattristato è la pubblicizzazione, anche a mezzo della stampa locale, di quella che secondo me doveva essere una scelta personale, un atto di generosità che, come tale, smetteva di essere una buona azione nel momento stesso in cui diventava uno spunto da campagna elettorale!  Che mancanza di bon ton Signor Sindaco, da lei non me lo sarei mai aspettato!

Lettera firmata

Mar 15 2011

Un Grande Sindaco

Dagli archivi è stata rinvenuta la lista elettorale del 1921, quando l’allora 27enne Antonio Greppi divenne il più giovane sindaco di Angera. Purtroppo la sua avventura si interruppe da lì a breve per l’avvento del fascismo. Più tardi nel 1945*  gli spettò un altro primato, quello di essere il primo sindaco di Milano del dopoguerra. Interessante è vedere anche le professioni dei candidati.

Clicca sulla lista elettorale per ingrandirla.

E’ stata aggiunta la pagina della rassegna stampa.

*correzione come da commento

Mar 04 2011

Lettera aperta

In questi giorni si è parlato di me come del Candidato Sindaco di Angera scelto dalla Lega per rappresentarla. Sono onorato e ringrazio la Lega Nord per la fiducia che mi è stata concessa. Allo stesso tempo devo ringraziare tutti coloro che con entusiasmo partecipano al Movimento Civico CambiAngera, che è stato il punto di partenza della mia storia politica.

Qualche mese fa ho dato vita a questa iniziativa perché credo fortemente nella necessità di migliorare Angera e il rapporto tra i cittadini e le sue istituzioni. In questo sono stato aiutato da cittadini di diverse opinioni politiche che ora sento amici che, motivati dal mio stesso desiderio,  si stanno dando da fare per risvegliare l’interesse dei nostri concittadini alla cosa pubblica.

CambiAngera è e sarà sempre un movimento di persone che si confrontano, si incontrano e si scontrano con il massimo rispetto delle altrui diversità di pensiero, che riescono comunque a convivere e a mobilitarsi tutti insieme per l’interesse della nostra comunità. Il movimento è sempre aperto a chiunque senta la necessità di portare un contributo per il miglioramento di “Angera” e la salvaguardia del suo territorio.

La lista CambiAngera correrà quindi con il suo simbolo. In questa sfida ha trovato un valido alleato  nella Lega Nord, che ha dichiarato lo stesso interesse per il bene pubblico e la tutela del territorio. 

Grazie

Alessandro Paladini Molgora

Feb 27 2011

Primi frutti di stagione

Da qualche tempo abbiamo iniziato a cercare una collaborazione con le istituzioni. Tra queste una delle figure più importanti a livello regionale è il Consigliere alla Sanità, Gian Giacomo Longoni, che fortunatamente è di queste parti. Da subito ci siamo accorti che il nostro interesse era anche il suo: l’Ospedale C. Ondoli di Angera.

Il Consigliere Longoni ci ha promesso il massimo impegno. E così ha dato piena fiducia ed ampie raccomandazioni alla nuova Direttrice Generale della nostra Azienda Ospedaliera per far crescere il nostro ospedale.

Come ci aveva promesso, in questi giorni è venuto con la Direttrice Generale, con la Direttrice Sanitaria ed altre autorità a visionare lo stato di “salute” del nostro ospedale. E’ stato bellissimo sentirli parlare (e così affiatati) di grandi progetti per l’Ospedale di Angera. In questo articolo un primo assaggio: voilà. 

Clicca sull’articolo per leggerlo.

Pagina 230 di 234« Prima...102030...228229230231232...Ultima »