Dic 24 2010

Buon Natale

Buon Natale a Tutti e Felice Anno Nuovo

..anche per la nostra città.

 

Dic 21 2010

Controllo dei commenti

Vi informo che a causa di un bombardamento da parte di “spam” nelle pagine dei commenti, sono costretto a non mettere in automatico on-line i vostri commenti.

Comunque non preoccupatevi e continuate con tranquillità a mandare i vostri commenti. Sarà mia premura pubblicarli al più presto.

E’ mio proposito pubblicare tutti i commenti, anche quelli negativi. Se per errore capitasse (a me o all’anti-spam) di cancellare, insieme agli spam, anche un vostro commento segnalatemelo con la mail nella pagina dei contatti, così da rimediare alla errata cancellazione.

Chi ha già effettuato commenti in precedenza dovrebbe veder pubblicato in automatico il proprio commento.

Grazie a tutti per l’interesse e l’impegno nel voler partecipare alla discussione commentando gli articoli e gli accadimenti della nostra città e della nostra gente.

 

Dic 16 2010

100 anni e 33 ad aiutare i suoi vecchietti

La signora Pina, Don Carlo e infermieri

“Dove va signora Pina?”

 le chiedevo la sera quando uscivo dall’ospedale e lei entrava per andare ad aiutare i pazienti.

“Vado ad aiutare  i miei vecchietti a mangiare”. Piccolo particolare: i suoi vecchietti erano tutti più giovani di lei di almeno 10-20 anni. Sì perchè la Sig. Pina Brughera, alla soglia dei 100 anni, tutte le sere veniva in ospedale per imboccare ed accudire le persone non più autosufficienti. E questo l’ha fatto per 33 anni, sino a pochi mesi fa. Mi diceva che “sono loro (i pazienti) che mi aiutano a non farmi sentire vecchia. Sapere che tutte le sere devo venire ad aiutare qualcuno mi da la  forza per affrontare un altro giorno con più energia“.

Un giorno si doveva sottoporre ad un intervento e la sua preoccupazione non fu per i rischi o le conseguenze ma per il tempo che non avrebbe potuto dedicare al suo lavoro.

In ospedale tutti l’abbiamo amata e invidiata. E ora che ha deciso di terminare la sua missione, ci manca: perchè il suo sorriso benevolo e la sua energia faceva bene anche a noi, che in ospedale ci lavoriamo e non soffriamo.

Grazie Pina.

 

Dic 15 2010

F. CHOPIN

Mercoledì 15 dicembre alle ore 21.00 un appuntamento da non perdere presso la sala Consigliare.
Irene Veneziano (pianoforte) Pietro Fabris (violino) Anna Minella (violino) Giuseppe Russo Rossi (violoncello) e Piermario Murelli (contrabbasso) ci faranno emozionare con F. CHOPIN
Primo tempo: Studio op. 25 n. 7
Polacca op. 44
Notturni op. 15 n. 2
Scherzo n. 2 op. 31
Secondo tempo: F. Chopin concerto n. 1 op. 11 in MI minore per piano-forte e quintetto d’archi.
Partecipate numerosi….ne vale la pena!

Ingresso gratuito.

Segnalato da Francesca. Grazie Francesca.

 

Dic 07 2010

Attenzione!

Perché potrebbe riguardare il tuo interesse e quello collettivo.

E’ stato pubblicato il Piano del Governo del Territorio.

Questo strumento normativo regolerà per i prossimi anni tutte le trasformazioni edilizie del nostro territorio.

Sino al 10/1/2011 si possono fare osservazioni su questioni che ledono il nostro interesse individuale o collettivo. Dopo tale data bisognerà accettare tutte le regole che vengono imposte su questo piano.

Ecco perché è importante che tutti sappiano quali limitazioni vengono previste su questo documento.

Il documento prevede, per la gente comune, un’ampia serie di limitazioni che rendono difficilmente applicabili anche le norme che vengono previste dalle leggi regionali e statali. Vediamole.

_____________________

mostra articolo »

Inibizione quasi completa del recupero del sottotetto con aumento di altezza anche di pochi centimetri per centro storico (Art. 25-1, 30-10, 89-8) ed esteso a tutto il territorio comunale per le abitazioni tradizionali: cascina, in linea, rurale, villino, villa, caseggiato, architettura contemporanea ed edifici ad uso produttivo (Schede da 14 a 20).

Pressoché impossibilitata la costruzione degli abbaini (Art. 25-4 e 5, 30-10).

Vengono di fatto vietate nuove costruzioni, ampliamenti e sostituzioni edilizie nel centro storico (Art.26-1).

Limitazione drastica all’apertura di finestre, anche se le condizioni lo permettono, con imposizione di misura massima (2mq) e della distanza tra finestre. Di conseguenza, per i vincoli imposti dagli indici aero-illuminanti, risulta limitata la sistemazione degli spazi internicondizioni più salutari dell’abitazione (Art. 25-8 e schede tecniche delle tipologie tradizionali).

Qualsiasi intervento nel centro storico è vincolato come se si stesse ristrutturando un monumento. Questo implica che per normali abitazioni o per edifici fatiscenti si debbano affrontare costi spropositati. (Art. 22-2 e 3, 23-2, 25-1, 30: 21 paragrafi).

Viene regolamentato anche come costruire gronde, canali,  solai, murature, rivestimenti …e persino le fioriere (art. 30-11,12,13,15).

____________________

Cercare di preservare l’aspetto del nostro centro storico è giusto ma la rigidezza delle norme e gli eccessivi vincoli aggiunti in questo piano rischiano di scoraggiare le iniziative di ristrutturazione, a causa degli elevati costi e per la enorme difficoltà di reinventare spazi abitativi.

Esistono già vincoli paesaggistici ed organismi competenti per la valutazione della correttezza dei progetti. Il voler anticipare queste funzioni con ulteriori norme restrittive rischia di bloccare ogni iniziativa. Il centro storico, che ha già perso gran parte delle attività commerciali, potrebbe venir lasciato andare ad una progressiva incuria ed abbandono.

Come accennato, anche in periferia viene riservata la stessa sorte di grandi imposizioni e limitazioni ad un numero elevato di edifici. Si consiglia di controllare sulle tavole PR 2.1a e PR 2.b se anche la vostra abitazione rientra in quelle con vincoli (…perché sono tante!). Più precisamente ogni edificio contrassegnato da una  lettera rientra tra quelli vincolati.

Le tavole sono esposte in Comune o sono scaricabili dal sito del comune.

Di contro, non a tutti è riservato lo stesso trattamento. Mentre al cittadino comune, nella migliore ipotesi, vengono autorizzate costruzioni sino a 9 metri d’altezza, per grossi immobiliaristi si prevedono altezze che vanno da un minimo di 10 metri ad un massimo di 25 metri (8 piani!) e per di più in centro storico o in zona di vincolo (zone, peraltro, dove al cittadino comune non viene prevista neanche una minima elevazione dell’esistente).

_________________

Nella zona sotto la Rocca, all’interno della fascia costiera di pregio, in area di valore paesaggistico-ambientale, a vincolo monumentale, viene prevista la costruzione di un albergo-residence. Questo edificio, che andrebbe a snaturare l’attuale immagine del monumento della rocca, viene previsto in un’area che nel precedente Piano Regolatore era destinata ad uso pubblico-parcheggio (Documento di Piano, ATU 3 pag. 249 e 250).

Nel centro storico, dove agli angeresi lo stesso piano vieta nuove costruzioni e prevede grandi limitazioni nelle ristrutturazione, vengono previsti edifici con altezze spropositate (25 metri pari a 8 piani)(APC1).

In una zona con soli edifici bassi, nella fascia di rispetto provinciale del lago, viene previsto un altro edificio torre che potrebbe elevarsi sino a 8 piani (APC2).

All’interno dell’oasi della Bruschera, in un sito di interesse comunitario, di tutela e protezione floro-faunistica, si prevede la costruzione di un vero e proprio borgo, con abitazioni, alberghi, negozi e con accesso al lago attraverso il canneto (Documento di Piano, ATU 2 pag. 247 e 248).

__________________________________

le ricostruzioni sono approssimative

_________________________________

La nostra non vuole essere una critica fine a se stessa. Scelte si possono fare e in alcuni casi vanno fatte. Ma decisioni come questa che bloccano da una parte e modificano drasticamente dall’altra il NOSTRO territorio e la Nostra Città meritano una maggiore condivisione da parte di noi tutti, cittadini angeresi. Anche i macigni vanno digeriti!

Pur sapendo che le tappe previste per legge sono state rispettate, chiediamo al Sig. Sindaco se gentilmente potesse rendersi disponibile ad un ulteriore sforzo ed indire un confronto a breve con la popolazione per meglio chiarire i punti controversi e spiegare i punti del piano che possono averci indotto in equivoco, così da evitare inutili polemiche o superflue osservazioni al PGT.

Tecnici di Cambiangera saranno a disposizione di TUTTI i cittadini per mostrare le tavole, per dar spiegazioni e aiutare a preparare le osservazioni da presentare entro il 10 gennaio,

presso il bar Ghiringhelli in via Greppi, n.13 nei giorni 21, 28/12 dalle ore 17,30 alle ore 18,30 e

presso il bar Fornace in Bruschera, nei giorni 21, 27 e 28/12 dalle ore 20,30 alle ore 21,30.

 

Nov 26 2010

Ridurre i consumi energetici

 

 

Venerdì sera si è svolto un incontro interessante a Barza organizzato da Agenda 21 Laghi, sul tema del risparmio energetico, dal titolo: Come possiamo ridurre gli impatti con le nostre azioni.

mostra articolo »

Si è parlato dei prodotti e dei ristoranti a chilometro zero, ed è stato proposto di far riassaporare i prodotti freschi di questo territorio ai nostri figli. Un’interessante iniziativa mi è sembrata quella di far fare l’orto a scuola ai bambini e ai ragazzi (iniziativa denominata orto in condotta).

Poi sono state illustrate le possibilità, a costo zero e guadagno assicurato per i comuni, per installare i pannelli solari su tutti gli edifici pubblici. Per i privati sono stati descritti i vantaggi economici derivanti dall’installazione di pannelli solari, a partire dal contributo che lo stato versa per ogni KW prodotto.

Infine si è parlato della scuola a scelta verde.

Una scuola a scelta verde si impegna a ridurre il proprio impatto sull’ambiente e a educare i propri alunni ad un atteggiamento attivo di tutela dell’ambiente. Le scuole a scelta verde sono costruite su 4 pilastri portanti:

  • Risparmio energetico
  • Riduzione e riciclaggio dei rifiuti
  • Mobilità sostenibile (pedibus)
  • Educazione ambientale inserita nel P.O.F. (piano di formazione)

E’ una grande occasione di mobilitazione per il mondo scolastico varesino su un tema fondamentale per il nostro futuro: l’ambiente e la sua salvaguardia!

 

Nov 23 2010

Sindrome da deficit d’attenzione

da www.iss.it Ieri sera, 23 novembre, alle 20.45 in sala consigliare si è svolta una breve conferenza di Lucia Rizzi, insegnante specializzata nello studio della sindrome da deficit d’attenzione,

mostra articolo »

che dovrebbe aver dato suggerimenti pratici e insegnato ai genitori che è possibile non solo tenere a freno bambini iperattivi e abituati a fare quello che vogliono, ma anche indirizzarne le energie per le loro potenzialità…. Dico dovrebbe perchè non ho mai visto tanta gente in sala consigliare. C’erano decine e decine di persone fuori dalle porte.

Se qualcuno è riuscito ad entrare potrebbe farci un breve report di quanto detto.
 
Francesca che è riuscita ad entrare fa una breve cronistoria e consiglia delle letture sul tema:
 
“Per chi fosse interessato ad approfondire sono disponibili alcuni volumi da lei pubblicati : “Fate i bravi (0-3anni)” “Fate i bravi (10-15anni)” “Fate i bravi (regole e consigli per diventare genitori sereni di figli felici)” e “Fate i compiti (regole e consigli per far amare la scuola e ottenere il meglio dai nostri figli)” tutti editi da Rizzoli.  Buona lettura!”
 

Nov 22 2010

The Silence of the Foreigners …

I wonder if anyone is reading this page dedicated to the foreigners living in Angera?

Mostra »

Total silence!
I do hope some of you have discovered it, as it would be nice to see some comments and opinions posted. Is it that you find everything in Angera absolutely perfect and have no suggestions for improvement?
For instance, what do you think about:

The Rubbish Dump
This year access restrictions were introduced. Italians can use their ASL Italian Health Service cards, but foreigners who do not have these cards, such as people from the JRC, need to apply for a special ECO card from the Comune, and also tradesmen need special cards. This seemed like a good initiative in order to avoid that anyone can empty rubbish there, even non-residents. However, the disadvantage is that long queues form as cards are scrupulously checked one by one. These queues often lead right down on to the main road. What seemed like a good idea has become time consuming, creating difficulties to exit with vehicles blocking the entrance in the queue and has become hazardous for traffic on the main road. I also fear that certain tradesmen when they are refused entrance, go down the nearest track into the woods and dump their load there! When walking the dogs I find piles of rubble, tiles, etc. abandoned in the woods nearby to the rubbish dump. Which brings me to my next argument …….

Walking dogs, restrictions and risks
I always thought that parks were places for children to play and to walk dogs. Angera has so many “no dogs” signs. Also along the lakeside dogs are forbidden. So, where should we walk our dogs? In the countryside and the woods? Perfect! That is where we like to go, but in this period with the risk of getting shot by hunters. Even going out when dark, in the pouring rain, when all good hunters should be at home eating their “polenta con osei” (polenta with tiny shot birds lying with their legs in the air – delicious!), no they are still out there shooting away, gun in one hand, lantern in the other. Sunday we nearly got hit and even if you shout at them they don’t relent! I remember years ago while working in the garden getting sprayed with pellets from their guns, but in recent years the situation seemed to have improved. Now it seems to be bang, bang everywhere again, close to where people walk and live. No doubt the laws have become more favourable for the hunters again.

Floodlighting the Rocca di Angera
You will no doubt have read the articles about trying to get Angera Castle floodlit again, like in the good old days (not so long ago). My compliments to the people who have been dedicating so much effort in trying to re-establish this wondrous sight. When you think that we have this magnificent castle, a truly romantic tourist attraction, sitting proudly above our town and we don’t show it off. In Las Vegas they build floodlit copies of our monuments for tourists and we have a real one which we leave in the dark! What a pity!

Jennifer

 

Nov 22 2010

Giustissimo Renzo

Dino Ciani

E’ da molto tempo che pensavo di aggiungere il Sig. Renato Bassetti tra gli angeresi di lusso, nella pagina Caccia al tesoro. Bravo Renzo che lo hai ricordato. In effetti il premio pianistico dedicato a Ciani è una iniziativa di valore internazionale che dà lustro alla nostra città. Invito a leggere il commento di Renzo in Fallo ad Angera e colgo l’occasione per dire a Francesca (che ha preceduto Renzo nei commenti) e a chiunque altro di comunicare in anticipo le iniziative interessanti per poterle divulgare anche col blog.

 

Nov 20 2010

Piano di Governo del TUO Territorio

Il Quaglia ricorda che:
alcuni elaborati del P.G.T. sono esposti presso il corridoio del piano terreno del Comune, di fronte all’Ufficio Tecnico;
il P.G.T. è anche visionabile sul sito web del Comune. Clicca sul link qui sotto se vuoi acccedere direttamente per scaricare i file http://www.comune.angera.va.it/servizi/menu/dinamica.aspx?idArea=16754&idCat=16864&ID=18103&TipoElemento=Categoria

Le piantine sono scaricabili in mini formato e ingrandibili per dettagli.

Si rammenta che il P.G.T. è esposto in Comune dal 10 novembre 2010 per 30 giorni.
Dal 10 dicembre 2010 fino alle ore 12 del 10 gennaio 2011 si possono presentare le osservazioni.
Chiunque, interessato per fatto personale o a tutela dell’ interesse collettivo, può presentare osservazioni/proposte in duplice copia in carta libera all’Ufficio Protocollo entro la data del 10/1/2011.

 
Pagina 226 di 227« Prima...102030...223224225226227