Ott 27 2011

In caserma con gli Angeresi

Dalla Prealpina di oggi, 27 ottobre 2011.

e sulla Provincia di Varese (anche se il sig. Catalani stavolta non c’entra).

Clicca sugli articoli per ingrandirli.

Ott 26 2011

Sanno di essere politicamente alla fine..

…e fanno quello che possono. Cercano di spaventare la gente, (sparando all’impazzata sulla propria gente) – un classico, di cui non bisogna aver paura. Angeresi siete dalla parte del giusto e quindi vincerete – ve lo garantiamo.

Quello che conferma che la cricca è una sola è che ne il sindaco ne nessun consigliere di maggioranza prenda le distanze da una bassezza politica del genere. 

______________

Non fatevi problemi: contattateci, perchè i giorni prossimi organizziamo un primo incontro con l’avvocato.

Ott 25 2011

Uniti per la democrazia

Il gruppo unito d’opposizione si è già attivato, incaricando un avvocato di Varese che si interesserà del caso.

A fronte del gravissimo fatto antidemocratico di chi ha fatto la denuncia, anche l’avvocato si è dimostrato sensibile sulla questione che rigurda una partecipazione democratica ed ha deciso di offrire il suo supporto.

Mai come in questo momento è necessario fare gruppo ed essere uniti, al fine di ottimizzare e razionalizzare gli interventi e le risposte a questo grave attacco ai cittadini angeresi.

Ott 25 2011

Solidarietà e determinazione

In riferimento all’avviso di garanzia che il consigliere di maggioranza V.Ponti avrebbe fatto emettere nei confroni di un Angerese, il gruppo unito di minoranza (al momento costituito dai consiglieri Diano, Oggioni e Paladini Molgora) comunica di essere rimasto turbato dalla situazione rappresentata dal concittadino che svela un esercizio protervo della denunzia penale come criterio regolatore dei conflitti democratici.

Insieme stiamo studiando le debite azioni a tutela della cittadinanza, volte anche al ripristino di una democrazia partecipata e non intimidatoria come quella mostrata più volte dalla maggioranza contro gli stessi angeresi che vorrebbero amministrare.

Invitiamo chiunque fosse colpito da questi avvisi di garanzia a contattarci all’indirizzo mail info@cambiangera.it

Uniti si vince!!

Ott 24 2011

Il blog visto dal pubblico

Pubblichiamo il commento di un frequentatore di questo sito, dove vengono date valutazioni sulle funzioni di un blog e sul coraggio politico di amministratori….. 

________________

“Il blog di cambiangera  non è il salotto virtuale di Angera, ove si  discute prevalentemente di banalità gossipare.

Il nome stesso del blog evidenzia  le sue origini e  finalità, che sono di natura politica amministrativa; quindi di denuncia o di assenso di quanto accade nella gestione della amministrazione della nostra città, nelle sue varie articolazioni.

mostra tutto »

All’opposizione spetta il  ruolo di vigilanza, controllo, denuncia, critica  e di eventuale dissenso.

Le compete inoltre la presentazione  proposte e iniziative, se aspira a divenire in futuro maggioranza del governo della città.

Ovviamente occorre essere civili, corretti e sensati nell’argomentare il proprio dissenso, che deve essere espresso nelle forme, nei modi e nei tempi previsti da leggi e regolamenti esistenti all’interno del quadro costituzionale.

Per cui è legittimo e  democratico il dissenso formulato dalle opposizioni, sia all’interno del Consiglio Comunale che mediante l’utilizzo di mezzi anche mediatici e di internet.

Cosi sono nati blog in tutto il mondo e sono commentati dai lettori che utilizzano nick name proprio per la delicatezza degli argomenti trattati.

E ovviamente quando il blog è di natura prevalente politica ed amministrativa gli argomenti trattati sono conseguenti e possono essere anche non graditi a chi gestisce il potere, che comunque ha ampia facoltà di ribadire, proprio utilizzando i mezzi che ha a disposizione per il ruolo che occupa.   

Il blog di cambiangera è una testimonianza di quanto sopra espresso e rappresenta finalmente un tentativo di introdurre nella comunità angerese un nuovo sistema di informazione aperto e partecipato da chiunque.

Forse in termini amministrativi rappresenta  la nascita   della “primavera di Angera”.

Ci si scrive e si commenta di tutto. Ci possono scrivere tutti e tutti dicono la loro anche in modo appassionato e deciso. 

Tra i vari commenti scritti dai blogger, ci sono numerosi interventi che riguardano la critica sull’operato di questa amministrazione comunale.

Ma alla amministrazione questa critica anonima ( per sua specificità i blog sono anonimi) non piace.

Pertanto  ha querelato (con i soldi del comune, cioè i nostri) APM, quale gestore del  blog di cambiangera , asserendo che “…si leggono troppo spesso interventi anonimi e come tali vili che contengono circostanze non corrispondenti al vero, insinuazioni e illazioni”. (Prealpina sabato 1 ottobre 2011).

Quindi secondo l’amministrazione comunale gli interventi anonimi (quelli col nickmame) ritenuti critici nei confronti dell’operato della amministrazione, sono querelabili in quanti vili.

Secondo il Comune, gli anonimi  che li scrivono, enfatizzando circostanze non vere, insinuando e illazionando, sono da considerare da parte della maggioranza dei vigliacchi.

Queste asserzioni sono veramente assurde e illogiche, poiché le anonime persone che frequentano il blog  e che esprimono la loro critica nei confronti della amministrazione, non sono affatto persone  vigliacche, codarde  e che mancano di coraggio, poiché non insinuano, non fanno supposizioni e  non  commentano circostanze non corrispondenti al vero. Ma sono cittadini  che vogliono e possono  liberamente esprimere il loro pensiero positivo o il loro dissenso critico, su fatti e circostanze reali nei confronti di chi governa in Comune, proprio per una presunta libertà di opinione, sancita dalla Costituzione e dalla democrazia vigente nella nostra nazione.

Una amministrazione che pur di  governare (incollata al cadreghino), necessita di querelare il blog con i soldi dei cittadini, invece di usare soldi loro, adducendo argomentazioni pretestuose, palesemente dissuasive e forse  intimidatorie,  e offende coloro che vi partecipano e commentano i fatti e le scelte  del comune, usando l’epiteto VILI, non è politicamente e amministrativamente legittimata a governare. 

La maggioranza abbia il coraggio di trarre le opportune conclusioni”.

“Uno del pubblico”

Ott 23 2011

Scritti da voi

E’ già successo in passato di pubblicare in prima pagina degli scritti dei commentatori del blog. Negli ultimi giorni sono state pubblicate delle foto e commenti  inviati da alcuni di voi.

Vorremmo con questo inaugurare uno  

spazio in prima pagina per vostri articoli, foto, filmati o qunt’altro.

Ovviamente lasciateci il diritto di scegliere cosa pubblicare, per via anche del rischio querele che in questo caso ricadrebbero su di noi. Ma promettiamo che cercherermo di essere il più democratici possibile. Nel campo dell’autore comparirà il nome “il Pubblico”.

Ott 22 2011

Fatto e misfatto

Sulla Prealpina 2 articoli che riguardano Angera dal sapore opposto. Chi fa e chi nega…

… anche se vi è una imprecisione. Non sono le interrogazioni a cui non viene data risposta ma le mozioni d’ordine (forse più grave). Per le interrogazioni non viene dato il diritto di replica – come sarebbe previsto sul regolamento consiliare che quelli dell’amministrazione si rifiutano di rispettare!

 E’ il loro bunker?

Per verificare, andate sul link del regolamento consilire  (file PDF – dal sito del comune) e leggete l’articolo 61 comma 4, l’articolo 63 per quanto attiene alle interrogazioni e l’articolo 62 comma 5 per mozioni d’ordine.

Ott 21 2011

I sette pilastri della sporchezza

Ma siete proprio capricciosi! Un commentatore del blog mi ha inviato le 3 foto qui sotto, dandomi preciso ordine di pubblicarle (tutte 3) con l’idicazione del titolo per com’è stato scritto. Vediamo un po’…

 

Visto che la cosa sembra piacere, lascio l’indirizzo mail per le segnalazioni che vorreste evidenziare info@cambiangera.it

Ott 19 2011

La democrazia da ritrovare

Sembra strano, vero? Che si sia perso il senso della democrazia ad Angera pare impensabile. Che persone normali, anche di sani principi, alcune della sinsitra egualitaria, partite con grandi ideali, con grandi propositi, ad un certo punto preferiscano tacitare le minoranze, minacciare le opposizioni, sfuggire al confronto, ai doveri etici pare proprio impossibile!

Eppure sembra inevitabile che quando si deve difendere un proprio interesse (non per forza economico), un privilegio, un sogno finalmente raggiunto dopo anni di sudditanza, un orgoglio di autorevolezza raggiunta, pur di salvare il proprio status si diventa capaci di tutto, anche negare (agli altri e anor più a se), dimenticare l’orgoglio, rifiutarsi risposte doverose…e rinnegare una conquista fondamentale dell’uomo per l’uomo: la democrazia.

Vai all’articolo su VareseNews.

Ott 19 2011

Chi si ricorderà di voi?

Ho trovato negli archivi di mio padre questa bellissima foto che lo ritrae davanti alla porta del Municipio,  quando era vice sindaco nella giunta Brentan, mentre si sta alzando il livello del lago….sono gli anni  ‘90, durante la famosa alluvione. La foto è bellissima perchè, conoscendo mio padre, lui era lì in prima fila (già malato) per proteggere il “suo” Comune…. che invece l’ha del tutto dimenticato!!!
 
Bianca
Pagina 220 di 239« Prima...102030...218219220221222...230...Ultima »