Caccia al tesoro

Nostra eccellenza.

Ad Angera ci sono dei tesori, non solo ambientali ma soprattutto umani. Scovamoli e staniamoli.

Forse non tutti sanno che ad Angera ci sono delle eccellenze, conosciute nel loro ambito anche a livello internazionale. E’ con loro che si può studiare un grande evento, di valenza internazionale che serva a far conoscere Angera nel mondo. Per esempio c’è un grande architetto e designer di fama mondiale che ha dato l’idea per una mostra internazionale del settore. Grazie alle sue conoscenze si potrebbe arrivare a sponsors, scuole, artisti internazionali e chiudere il cerchio per realizzare un grande evento che porti lontano il nome di Angera e nel contempo stimoli la realizzazione di strutture utili per l’evento, che poi restino alla città.  E perchè no, istituire un premio sul miglior progetto fatto da giovani architetti per ripensare in maniera più ecologica e funzionale gli spazi cittadini. Valutazione dei progetti da giuria di esperti e di angeresi. Quindi progetti a basso costo, valutati da altri architetti e da noi cittadini, non costosi progetti, poco condivisi.

Orgoglio e riconoscenza.

Anche tra i giovani Angera sa esprimere il meglio. Per esempio anche quest’anno i giovani atleti della Canottieri De Bastiani hanno vinto 3 titoli Italiani e persino un titolo Europeo. Bravi ragazzi!

Ci sono poi persone che si dedicano con enorme impegno e passione ad iniziative sociali, culturali o sportive di grande utilità per noi ed i nostri figli.

Ne potrei citare diversi ma per il momento ricordo solo quello fatto da un nostro lettore ed è il Sig. Bassetti che organizza ogni anno (tranne quest’anno) un premio pianistico internazionale intitolato a Dino Ciani (grande pianista che fu maestro di molti nomi importanti d’oggi della musica classica). Si può saperne di più leggendo il sito http://www.bassetti-angera.it/ e il bel commento di Renzo nella pagina Fallo ad Angera.

Anche nel 2011 si terrà un concerto del pianista Pietro De Maria, sabato 1 ottobre alle 20,30 in Rocca Borromeo (ingresso gratuito).

Leggi il programma della serata sul sito del sig. Bassetti.

_______________

Cosa ne pensi dell’idea di istituire un premio dal nome: “l’angerese dell’anno“?

30 comments

1 ping

  1. IL PASSANTE

    Inviato il 25 giugno 2011 alle ore 11,56

    Ho provato a scrivere sul blog invitando la minoranza a promuovere l’iniziativa di istituire il premio Città di Angera per i nostri concittadini meritevoli ma il blog rifiutava il mio commento. Non vorrei che il blog si fosse troppo immedesimato come amministrazione e rifiutasse anche le buone proposte,
    Sarebbe un premio simbolico, magari una medaglia, forse una targa oppure le chiavi della città e poi chiederei di mettere un cippo, una colonna o una stele nei giardini con incisi tutti i nomi dei premiati anno per anno a memoria di chi verrà. Tra i primi potrei festeggiare qualche ragazza che si fa il mazzo nello sport oppure onorerei anche il prematuramente, troppo prematuramente, scomparso Giorgio Gadiva e poi di volta in volta ci sarebbe qualche artista, scienziato o qualsivoglia persona che lo meriti a decisione di qualche saggio angerese (bipartisan, mi auguro)

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 4 Thumb down 0

  2. IL FUSTIGATORE

    Ci sarebbe stato tanto da fustigare, alcuni degli ultimi interventi mi sembravano un po’ sopra le righe ma fortunatamente spero che l’intervento del nostro beneamato gestore APM possa avere messo freno alle intemperanze di alcuni. In effetti mi prudevano.i polpastrelli davanti alla tastiera ma è meglio lasciare perdere. Invece dedico ad ANIA questo mio intervento nel quale voglio fustigare ANGERA per non avere mai avuto in passato, nel presente e ormai temo anche nel futuro, una radio privata. Ricordo nella metà degli anni ’70 al pomeriggio e anche alla sera mi teneva compagnia la radio (la tele, in bianco e nero, offriva alla 17 la TV dei ragazzi con Braccobaldo e Ivanhoe oppure Gianni e il magico Alverman mentre alla sera dopo Carosello era off limits), e tra le pochissimi radio quasi pirata la mia preferita era RTB Radio Trasmissioni Borgomanero che per molte molte puntate presentava i cento LP da portare in una isola deserta. Io avevo appena cominciato ad ascoltare musica POP e giorno per giorno mi appassionavo ma nello stesso tempo mi inc….vo (scusami Molgora) perchè i miei due complessi preferiti non venivano mai citati, partendo dal numero cento a ritroso arrivati al decimo posto ero proprio preoccupato. Poi l’esplosione! negli ultimi dieci posti c’erano 3 dischi dei PINK FLOYD, dico 3 LP (ATOM EARTH MOTHER, THE DARK SIDE OF THE MOON e UMMAGUMMA)e, udite udite ben 4 dei miei GENESIS (TRESPASS, NURSERY CRIME, SELLING ENGLAND BY THE POUND e THE LAMB LIES DOWN ON BROADWAY), Il primo era Ummagumma che a me non piaceva ma gli altri sei album sono veramente mitici, tra questi (Selling England.,.) il primo album che ho comperato (3000 lire da Limbiati, un salasso per la mia povera paghetta. Consiglio ai miei coetanei di togliere la polvere da questi album se li avete e riascoltateli, oppure vanno bene anche in CD.
    Oggi invece in auto ascoltavo THICK AS A BRICK dei Jethro Tull, anche loro in classifica a RTB e mi sono accorto di essermi trasformato negli animaletti che una volta si tenevano sul lunotto, agli assolo di Ian Anderson col flauto facevo avanti e indietro e su e giù con la testa proprio come i cagnolini da lunotto. Ma questi sono solo ricordi e ricordo un piccolo esperimento durato la vita di una farfalla: una saletta per ascoltare musica dove c’è il museo, un ricordo finito in nulla, Peccato.
    ANIA dentro questo lunghissimo sproloquio che spero non abbia tediato troppo c’è un piccolo aiutino (il primo tizzone di brace per fare il FUOCO della ricerca della granita). Auguri a te e a chiunque vorra provare a vincerla. IL VOSTRO FUSTIGATOR CORTESE metterà prossimamente altri indizi meno criptici di quello di oggi.

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 3 Thumb down 3

  3. realista

    a fustigatore.

    Fustigatore cortese, per favore scendi dal pero e torna alla cruda attualità Angerese.

    I tuoi racconti da libro cuore cominciano ad essere anacronistici e un po’
    patetici .

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 3 Thumb down 0

  4. IL FUSTIGATORE

    Ti avevo risposto ma la risposta è finita nello spam di APM immagino, comunque se tu l’hai letto tutto avrai capito che questo intervento è anche l’inizio di una caccia al tesoro (quasi) indetta da APM e che AniaReac ha raccolto, io sto inserendo indizi.
    Se vuoi la realtà leggi domani qualsiasi quotidiano e questa ti arriverà tra capo e collo con una bella MANOVRA BIS.
    Per cui se uno vuole volare nei ricordi della gioventù per una mezz’oretta forse non è peccato. Non so quanti anni hai, caro realista, ma se hai raggiunto i sessanta o quasi forse hai piacere di ricordare la tua gioventù. Almeno spero che tu abbia qualcosa di bello da ricordare come tutti.

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 0 Thumb down 3

  5. Peter Gabriel

    A qualcuno non piacciono i Genesis? Ma fatemi il piacere. Sono stati una delle pietre miliari del pop inglese, dopo gli Scarafaggi e le Pietre Rotolanti e con i FloydRosa.

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 0 Thumb down 0

  6. From genesis to revelation

    Mi VIENE LA PELLE D’OCA…….
    La mia cara e vecchia SHURE( mitica testina degli anni 70/80) proprio poco tempo fa, ha ripassato solchi da Brividi!!
    The lamb lies down on Brodway….e il mio cuore ha iniziato a battere come la membrana della gran cassa…….e poi mi sono detto:perchè non tirare via un pochino di polvere anche a Seconds out??? Ma si dai…. Esageriamo!!!!
    I Jetro Tull???? Oramai i solchi si sono fatti più sottili, Aqualung sono stato costretto a riacquistarlo in CD,Locomotive Breath frusciava più delle ruote del treno sulle rotaie…La storia!! Agli amanti del genere consiglierei BURSTING OUT, un doppio dal vivo a mio avviso meritevole di attenzione( se il cuore regge ancora le forti emozioni).
    E già……… nei miei padiglioni auricolari di musica ne è passata ,e ancora ne passa, veramente tanta.
    Dal primo amore per Stephen Stills ai suoni più caldi dei Grateful Dead per poi passare obbligatoriamente al Blues ( non occorre citare nessuno…con i geni si esagera!).E poi…. ” ho visto la luce”……in casa mia è arrivato JOE’S GARAGE.
    Da allora il mito di Frank mi segue sempre o dovunque! ( dovrebbe come minimo essere annoverato come IL PRIMO GENIALE DEMONIO BEATIFICATO)
    Carino parlare di queste cose….
    Mi verrebbe voglia di mettere un palchetto in riva al lago, con un impiantino di quelli giusti e spiegare ai giovani le sensazioni che può dare la musica di noi vecchierelli……..Altro che il Liga!

    E ora…. ACCENDIAMO I NOSTRI PIATTI e facciamo girare i nostri MITICI VINILI

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 0 Thumb down 0

    1. Alessandro Paladini Molgora

      Visto il così alto numero di esperti in Genesis, vorrei fare una domanda che mi porto dietro da allora (anni 70). Sapete perché i veri Genesis (quelli di Peter Garbriel) si sono sciolti proprio dopo quel capolavoro che fu “The lamb lies down on Brodway”?

      Ti piace o non ti piace: Thumb up 1 Thumb down 0

  7. IL FUSTIGATORE

    Commento scritto il 12/8/11 alle 23,23 e già recapitato per errore sull’isolino.APM

    Caro amico realista, scenderò dal pero, ma se per fare questo devo ridurmi ad essere come alcuni presenti su questo blog allora salirò su un pesco. Comunque se hai notato ho fatto tanti interventi nella realtà ma caduti nel vuoto. Bella comunque la democrazia che ti permette di chiedere ad altri di scendere dal pero e bella la democrazia che permette di rimanere su pero ed essere contento e nostalgico dei ricordi della gioventù. Spero che quando arriverai ai sessant’anni o giù di lì ti piacerä ricordare la tua gioventù e avere piacere a condividere i ricordi con gli altri.
    Ho invitato più volte a cercare l’inquinatore, siccome questa è realtà e tu vuoi la realtà spero che ti attiverai per trovare questo REALE inquinatore.
    Quello che non capisco invece troppo spesso, non solo per il realista, questo sport di troncare senza garbo gli interventi altrui.

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 3 Thumb down 2

  8. Ania Reac

    Caro ” Fusti ” ( ormai siamo amici incompresi! ) altro che indizi….guarda che hai combinato?! Io al massimo ti potrei canticchiare ” Don Cristobal, vogliam sposar tua figliaaaa.. ”
    Inoltre sto’ tizio qui sopra , se mettesse in pratica la sua idea , mi spaventerebbe le creature pelosette, meglio un dolce Cat Stevens !
    Per fortuna che avevi detto di non voler dare aiutini.
    La “mia “granita, ormai, è sempre più lontana!!!
    (A dire il vero …un numeretto di telefono è qui , sulla mia scrivania, ma pensa che figuraccia se non fosse il tuo!).
    Ti auguro una buona giornata e attendo nuovi indizi.

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 0 Thumb down 0

  9. IL FUSTIGATORE

    Caro amico melomane ti ringrazio della tua risposta, sai, ogni tempo ha la sua musica e magari cose bellissime c’erano prima e ci sono anche oggi, bisogna saperle sentire e contestualizzare. A me ad esempio NIENTE PAURA di Ligabue fa impazzire ma siccome io sono passato in mille inferni forse lo sento come un inno a risollevarsi. Invece per noi dopo i mitici anni d’oro ho amato i DIRESTRAITS, poi sono passato alla musica celtica da STIVELL(un po’ difficile) ad ARBRAZ, dagli INTUANUA ai CLANNAD e ora vivacchio girando negozi di dischi alla ricerca del santo Graal ma mi sembra di essere Parsifal e mi devo accontentare anche se non è tutta da buttare
    Per ANIA, attenzione a CatStevens, essendo un gatto forse litigherebbe con i tuoi cani, prova DAN AR BRAZ, se mi trovi ho qua 3 Cd di questo da fare ascoltare ai tuoi cagnolini. Non amo la musica classica anche se tra le mie amiche c’è una brava e giovane mezzosoprano che quando vado a trovarla talvolta risponde con un gorgheggio. La granita forse non è lontana, prova! Quanta gente sbaglia numero al telefono senza avere problemi, a me chiamano sempre per un artigiano che ha solo il prefisso diverso dal mio e non li mando certo a ……..
    A chi mi cerca: adesso non ho dato aiuto sostanziali al di là delle mie preferenze musicali (assolutamente vere) anche se piano piano qualcosa si muove e il puzzle della mia figura salta fuori
    Tutte le notizie oggi sono pessime, le borse a picco giù oppure su all’impazzata come una palla magica, una manovra da sangue, sudore e lacrime (BLOOD SWEATS AND TEARS di Churchilliana memoria) ci aspetta per i prossimi anni, il Nostro Piccolo Mondo è infestato di gente che sembra (sembra) pensare poco al benessere dei nostri concittadini ma a beghe di cortile o a facili arricchimenti. E spesso basta trovare qualche amico di penna (pardon, di tastiera) per estraniarsi qualche minuto nei sogni e nelle fantasie.

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 2 Thumb down 3

  10. Peter Gabriel

    Molto spesso quando si raggiunge il massimo del proprio lavoro, dei propri sogni e delle proprie eapettative una persona comincia a chiedersi da dove viene, cosa fa, dove va, e Gabriel che era veramente “Pazzo” (ricordate l’uomo fiore dei concerti anni 70) si è domandato appunto dove voleva andare, ha scelto appunto di lasciare che gli altri suoi vecchi compagni continuassero senza di lui e se Phil Collins lo ha spesso degnamente sostituito come voce, quello che lui aveva prodotto con i quattro LP della classifica citata dal Fustigatore sulla radio non è più tornato. Anche per me The Lamb …… è un capolavoro (ascoltate the CARPET CRAWLERS) forse l’album più alto della storia di quel POP. Peccato che l’estro di Gabriel non sia rimasto insieme a quegli enormi musicisti di Hackett, Banks, Rutheford (Collins già citato) che comunque tutti hanno poi scelto di fare spesso da soli. Avremmo forse avuto ancora qualche capolavoro? Chissa?

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 0 Thumb down 0

  11. From genesis to revelation

    Buongiorno Alessandro
    grande responsabilità dello scioglimento dei Genesis vengono senza ombra di dubbio attribuibile a Peter Gabriel, personaggio diciamo un pochino eccentrico ed istrionico.
    Grande cultore delle tradizioni e paroliere sofisticato, spesso venne accusato dagli altri componenti del gruppo di essere troppo ” contorto “e a volte addirittura maniacale nelle stesure dei testi, tanto da arrivare in ritardo con la pubblicazione dei brani.
    Questo è quanto ne so io, su wikipedia comunque potrai trovare notizie più dettagliate del mitico grande gruppo.( basta digitare GENESIS)
    Un salutone

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 0 Thumb down 0

  12. a fustigatore da From Genesis

    E chi ai notri tempi non ha amato la magica arpa bretone di Alan Stivell.
    Il concerto all’olimpia di Parigi ha lasciato il segno.
    Se parliamo di quel genere, io personalmente preferivo a Stivell gruppi come gli STEELEYE SPAN( potrei consigliarti se già non lo conosci HARK! THE VILLAGE WAIT) o i Fleetwood Mac , con quel genioso folletto di Stevie Nicks,il loro RUMOURS merita un ascolto.
    Se poi piaciono i chitarristi, allora non ho dubbi: John Renbourn e Bert Jaqnasch……ancora oggi mi fanno perdere la trebisonda.
    Per concludere anche i Traffic non erano malaccio..
    Altre segnalazioni??
    Che bello parlare di queste cose!

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 0 Thumb down 2

  13. IL FUSTIGATORE

    Caro amico, ma tu pensi che oggi si possa trovare qualche disco degli SteeleyeSpan, magari in qualche mercatino e con tanta difficoltà. dei FleetwodMac qualcosa si riesce a trovare anche della Nicks da sola.
    Invece come chitarre preferivo Kaukonen o “slowhand” Winwood ma si parla di teorie dei massimi sistemi sul mondo delle chitarre. Ricordo la notte delle chitarre a cui fu invitato anche un italiano (test: ti ricordi chi è l’italiano? non vale la granita ma almeno rimette in moto le celluline grigie).
    In Italia sentivo PFM e NEWTROLLS e qualche cantautore ma senza impazzire.
    Poi mi sono sposato e alcune priorità mi imposero di spendere meno nella musica e di conseguenza ho divesi buchi qua e là nella cultura musicale. Semmai riuscirai a trovarmi in questa caccia al tesoro ti inviterò a una sera revival con granita e due buoni dischi.

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 2 Thumb down 3

  14. IL FUSTIGATORE

    C’è un errore nel mio precedente intervento. Pensavo di essere io il fustigato ma probabilmente tutti sono a fare spesa o a cucinare. Chi lo trova è bravo.

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 0 Thumb down 3

  15. From Genesis

    Ma futigatore!!!!!!!!
    Tocchiamo un tasto delicato!
    SLOWHAND: detto anche mano di dio, fondatore dei Cream, ha suonato anche con i Bluesbreaker di John Mayall, pietra miliare del Blues bianco( memorabile il suo Empty rroms), erede o meglio grande estimatore di J J Kale autore della celeberrima COCAINE, da Lui riproposta……..a il nome??? ERIC CLAPTON.

    Winwood: di nome Steve, fonfatore dei Traffic…. e qui comincia il bello…. che dire, ricordiamo Jhon Barleycorn Must Die? con la celeberrima Glad e la splendida versione della canzone popolare Jhon Barleycorn?
    O forse è più bello Welcome to the canteen? O piacciono di più le incisioni dal vivo e allora ecco subito Traffic on the Road!

    E adesso arriva il bello:
    Jorma Kaukonen; chitarrista UNICO nel suo genere, uno dei miei tanti amori. Quah lo conosco a memoria)
    Personalmente lo preferivo negli HOT Tuna (Burgers è antologia per palati sopraffini e double dose dal vivo è adrenalina pura) insieme al compianto vecchierello violinista pazzo di nome Papa Jhon Creac

    La notte delle chitarre? si, ricordo: so che tutti gli anni viane riproposta l’iniziativa, mi sembra sia partita una decina di anni fa se non oltre, ad Acireale.
    Ricordo male?? L’italiano era il grandissimo Alberto Radius fondatore deI formula tre?
    Ma non ci metterei la mano sul fuoco.
    E si, la chitarra…. il mio strumento, poi ho iniziato a lavorare e non potendo dedicare più tanto tempo a Lei, mi sono dedicato all’ascolto della musica. Ma Lei ha trovato un posticino nella mia cantina…. che bella una Ibanez bianca a forma di 8 come quella di Giorge Harrison in Concerto per il Bangladesh ( altro disco per intenditori).
    Di chitarristi potremmo parlare per ore.
    Ti invito, se non lo conosci, ad andare a sentire un signorino che frequenta le sponde del nostro bellissimo lago, l’anno scorso sono andato a sentirlo ad Arona: si chiama GIGI CIFFARELLI…… è da sentire!
    Musica itaiana ne ascolto tanta, ma molto, molto particolare ( dai vecchi Perigeo alla attualissima Bandabardo) e devo dire che di personaggini interessanti ne abbiamo anche noi italiani.
    Non sono esterofilo per partito preso però……….
    p.s: Franz Di Cioccio l’ho conosciuto personalmente perchè acquistava i piatti per la batteria in un negozietto di Quarto Oggiaro a Milano dove io andavo a comprare le corde per la chitarra e a passare quanche ora nella saletta preove sotterranea del negozio( forse QT ( è nata proprioin quella cantina). Concerto grosso poi…. è tutta una altra storia.
    Dimenticavo…. Ho indovinato il quiz??

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 0 Thumb down 0

  16. IL FUSTIGATORE

    si

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 0 Thumb down 3

  17. IL FUSTIGATORE

    Penso che non riuscirò più a fare un intervento così lungo come il precedente, ma ero proprio di corsa, mi ero preso nel lavoro (indipendente) e non mi ero accorto dell’ora della spesa.
    Ma chi sei? L’enciclopedia del Rock? scherzi a parte mi spaventi per quanto conosci di quel tempo musicale. Io non posso minimamente competere e non metterò altre domande, ai miei tempi Angera era una landa desolata, l’unico negozio di dischi aveva poche cose e anche ad Arona non andava così tanto meglio. Bisognava andare a Gallarate o a Milano per coronare i propri desideri che però spesso di scontravano con i bilanci di paghette settimanali da fame. Allora ci si scambiavano i dischi con quei 3 o 4 amici che garantivano la cura e un impianto non da fonovaligia. Ma la scelta musicale era quella che era, i soliti 3 dischi di De Gregori, Guccini, il primo Venditti. Chi aveva i PINK o i GENESIS era già un evoluto, e chi acoltava i KingCrimson già era fuori dal mondo, per cui i JeffersonAirplane o la musica americana erano una chimera. Chi aveva un amico milanese invece allargava il suo orizzonte. Ma……
    Bei tempi, non trovi?

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 0 Thumb down 2

  18. IL FUSTIGATORE

    La notte delle chitarre? Se la mia memoria non mi inganna c’era stata una serata con Al DiMeola, Paco DeLucia eccetera a cui era stato invitato anche Pino Daniele ma ben oltre dieci anni fa, ho provato a cercare su internet ma dopo la seconda pagina mi sono fermato nella ricerca. Magari è stato solo un sogno, sai la memoria è quella che è e la demenza senile, l’alzheimer e qualche vicissitudine alle spalle magari mi hanno fatto straparlare. Però sarebbe stato bello ascoltare questi con quelli che avevamo citato in precedenza.
    Precisazione: io non so suonare alcuno strumento a parte il clacson e il campanello di casa (però poi bisognava correre prima che il proprietario uscisse arrabbiato a notte tarda svegliato dal campanello).

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 0 Thumb down 2

  19. Ania Reac

    Ciao ” Fusti”…..
    non vedo alcun indizio per me…..Non importata tanto ieri mi sono fatta una scorta ” casalinga” di ghiaccioletti!
    Sai una cosa ? Anche alle mie adorabili creature pelose piacciono quelli all’arancia.
    Vedo che in un intervento hai nominato il mio ” grande mito”….ma ti prego, non parlare di Lui come ” i soliti 3 dischi….” il Francesco , quel di Modena , naturalmente è UNICO !
    Dal momento che “sono ” Ania ( qui sul blog ) e non posso dimenticare la mia ” piccola ” battaglia eccoti una inedita versione della “Locomotiva”,
    poi scappo perchè le lamentele e le ire pioveranno numerose….
    Naturalmente buona giornata a tutti.

    ” e corre corre corre
    il mio piccolo cane
    e sfiora i fiori e l’erba
    come un’anima viva.
    E che vi giunga un giorno
    ancora la notizia
    di una nuova area cani,
    con giochi e fontanella
    eretta nel prato
    contro l’ingiustiziaaa…”

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 2 Thumb down 0

  20. IL FUSTIGATORE

    Buon risveglio amici, buon risveglio ANIA, erano proprio i soliti 3 dischi che giravano nelle feste, non l’ho detto per denigrare, ci mancherebbe, anche a me piaceva De Gregori ma non Guccini (troppo intelligente per me), ma a quei tempi impazzivo oltre che per i Genesis anche per SANTANA, pensa che ogni sera mi addormentavo ascoltando BORBOLETTA e proprio mi addormentavo tanto il piatto si spegneva da sè appena finita la musica. Stamattina mi sono svegliato alle 7 poi ho realizzato che era Domenica e mi sono rimesso un po’ a poltrire. Ora ho finito la colazione e andrò al Conad a comperare il pane fresco e un po’ di frutta, poi scendo in paese per i giornali e per un cafferino. Al pomeriggio chi lo sa? giocherò al PC oppure lavorerò, devo sistemare alcuni articoli al mio sito (che non ti dirò, sarebbe troppo facile poi trovarmi). Comunque rimango a casa ad aspettare la tua chiamata.
    Ah, una curiosità: ma quanti animali hai? Solo cani o anche gatti? E dove li porti visto che la tua benedetta area è ancora nei sogni? Ti aspetto per parlarne di persona.

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 2 Thumb down 2

  21. From Genesis to Fustigatore

    Caio Fustigatore
    non sono assolutamente l’enciclopedia del Rock!
    Sono solamente una persona a cui piace”ASCOLTARE” musica.
    Ho avuto solo la fortuna di essere nato e cresciuto a Milano, in una Milano dove dagli anni 70( prima purtroppo non potevo apprezzare o frequentare luoghi, sono del 59) la musica ha sempre avuto grande impatto e suscitava interesse a livello giovanile e non solo.
    Non vorrei affrontare certi”argomenti”, ma indubbiamente una volta, in certi ambienti ( indovina Tu ora quali)ci si trovava con una chitarra tra le mani, un paio di bonghi, qualche flauto e via….. si passavano gionate e serate memorabili.
    E ci si divertiva, e tanto.
    Ebbene si, nonostante abbia iniziato abbastanza presto a lavorare, il mio interesse per la musica è stato sempre grande, ho conosciuto tanta gente con lo stesso amore e così ho imparato qualche cosuccia.
    Tutto qui!
    Concerti “mitici ” ne ho visti, o meglio ne ho vissuti… dai Santana al Vigorelli ai Led Zeppelin, dal Boss a Bob Marley.
    Hai parlato di Pino Daniele… Un grande…ero presente al suo primo concerto di Milano in piazza Duomo con Bob Dilan e Carlo Santana e non ha per nulla sfigurato.
    Indubbiamente uno dei più bravi atristi italiani anche se oggi, purtroppo, si limita a fare musica più commmerciale: nulla di paragonabile a dischi come Nero a metà o Vai mò!
    Bei tempi veramente!
    Per fortuna anche oggi qualche musicista o cantante di ottimo livello ci delizia e ci regala ore in cui possiamo rilassarci o caricarci, deprimerci( a me non piace) meditare o sognare.
    E si , caro Fustigatore………..per me la musica è tutto questo!
    Un armonioso saluto!
    P.S. Ad una seratina si potrebbe anche pensare…..ma prima dovresti risolvere il ” caso” granita con Ania. Non vorrei rovinare la “caccia” in corso.

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 0 Thumb down 0

  22. Ania Reac

    Caro Fustigatore ,
    i miei risvegli ” festivi” sono lotte tra le dolci noti di Francesco e le rumorose grida di una ” Black Magic Woman”….Ognuno a cio’ che si merita!
    Al momento le mie bimbe pelose sono solo due….ma il mio più grande desiderio è quello di dar loro un fratellone peloso adottandolo in un canile… ( Caspita quanti indizi per te!!!!! )
    Sai una cosa? Anche noi stiamo iniziando a far nascere una pagina su facebook ” Anch’io voglio correre” naturalmente! Un sito vero e proprio non siamo ancora in grado di realizzarlo….aspettiamo il tuo aiuto??Spesso passeggiamo con i nostri amici sul lungolago ,
    rigorosamente sui sassetti e muniti di sacchettino!!
    Ora ti saluto , altrimenti il caffettino io non lo bevo piu’.

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 0 Thumb down 0

  23. IL FUSTIGATORE

    Caro amico, io sono di qualche anno più vecchio di te, non molti ma qualcuno, in quei tempi come ho scritto Angera era la landa desolata che ancora oggi è, poco o niente per i giovani se non l’oratorio, pochi soldi da spendere (la paghetta era simbolica, bisognava pagare il mutuo e i miei per questo facevano salti mortali) per cui la fortuna di essere vicini agli eventi non ce l’avevamo. Ma sono cresciuto e non sono dispiaciuto della mia vita. Anche tu puoi partecipare alla Caccia al Tesoro, non è un gioco a due. Io alcuni spunti li ho messi, anche ieri e anche oggi ho buttato alcuni indizi che seppur non completamente possono dare una mano: il 13/8 alle 9:58 e alle 21:04 e oggi alle 9:30 ci sono aiutini interessanti, incompleti ma interessanti.
    ANIA, semmai passi da Varese in Piazza MonteGrappa su una colonna dei portici ci sono foto di alcuni cani trovatelli più o meno giovani in attesa di un aiuto. Io non ce la faccio più, un amico mi ha appena detto che i suoi due cani sono morti a distanza di pochissimi giorni e mi sono messo a piangere pure io, non ce la farei più a rivivere la morte dei miei cagnoni.

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 2 Thumb down 2

  24. Asole

    Caro Fustigatore,
    per il momento si può intuire l’età, perchè alle mie festicciole c’era anche Battisti.
    Gli indizi sono pochi, ricerche da eseguire sui siti internet con riferimenti di Angera forse?
    e nei bar quando si beve il caffè si può orecchiare i vicini,
    che parlano dei maleducati che scrivono sul blog contro la casta VP.

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 0 Thumb down 0

  25. IL FUSTIGATORE

    Beh, se from genesis… è del 59 e io sono un po’ più vecchio ma non troppo il conto non è difficile, alle mie feste si ballavano solo lenti, sai era quasi l’unico momento lecito per stare a contatto con le nostre amiche.
    Poi sono arrivati gli anni ottanta e la DiscoMusic non mi disturbava, DonnaSummer, GloriaGaynor, BarryWhite e Sommerville erano propro bravi. Chi mi sa dire perchè ad Angera non c’è mai stata una discoteca, un locale notturno o un bar un po’ da movimento? Bisognava andare a Arona, Vergiate oppure Laveno (il Porticciolo era il mio preferito). Non so se cercando Angera in Google viene fuori anche il mio sito, penso di no anche se qualche volta il nostro paesino viene citato da me.

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 2 Thumb down 2

  26. Ania Reac

    Buongiorno Asole,
    Anche lei sta cercando di conquistarsi la granita?
    Sempre più competitiva questa ” caccia”!
    E se unissimo le nostre forze ? Metà granita ciascuno….ma io vorrei la parte” in fondo” poichè vi rimane più sciroppo! : )

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 1 Thumb down 0

  27. IL FUSTIGATORE

    Ci sono voluti 5 giorni prima che un tizio, dopo avere ucciso 4 ragazzi in incidenti stradali, fosse arrestato con l’accusa di omicidio volontario plurimo aggravato. Nei giorni dal fattaccio (ve lo ricordate: guida in stato di ebbrezza, forse drogato e contromano ha stroncato alcune auto in autostrada tra Torino e la Liguria).
    Siccome mi chiamo il Fustigatore voglio fustigare quei magistrati che in presenza di incidenti stradali così efferati e con tutti quei morti avevano pensato bene di lasciarlo libero. L’opinione pubblica naturalmente si era indignata: ma come? nemmeno un fermo o gli arresti domiciliari? I giornali scrivevano che era libero perchè sarebbe stato un imprenditore senza precedenti. MA INSOMMA! tutti quei morti valgono per una enciclopedia di precedenti, o pensate di no? Non è scoppiata una gomma e per fatalità un’auto si è schiantata nella folla, questo era drogato, ubriaco e contro mano. L’avessero fermato subito almeno avrebbero risparmiato un mucchio di chiacchiere e reprimende sti magistrati. E noi dobbiamo naturalmente avere fiducia nel lavoro della magistratura, anche se……….

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 2 Thumb down 2

  28. Per ANIA

    Chiunque tu sia, maschio o femmina, bello/a o brutto/a, giovane o con anni alle spalle, di qualsiasi colore della pelle, di qualsiasi confessione religiosa, aiutami e trovami, ho bisogno di una granita pure io e di parlare in buona di cani, di cartelli, di schiuma party, di capannoni costruiti nei posti sbagliati, dei posteggi di Angera, di quello che vuoi ma non di questa querelle infinita.

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 1 Thumb down 0

  29. Si parlava anche di musica

    Eravamo rimasti ai Genesisi.
    Che dire di questi signori?

    Rock: Duro come una mattone
    Anderson raddoppia il prodigio

    15 aprile 2012
    Musica
    Commenta

    COMO Ian Anderson fa uscire 2Thick as a Brick 2″ (Foto by COMO)

    COMO Quarant’anni dopo, si potrebbe forse dire operando una variazione sul titolo di un celebre romanzo di Dumas padre, ma nel caso di Ian Anderson è davvero difficile trovare le iperboli adeguate e gli aggettivi giusti. Dopo oltre quattro decenni di carriera, una discografia praticamente sterminata e migliaia di concerti tenuti davvero in ogni parte del mondo, lo storico leader dei Jethro Tull è tuttora in piena attività. Ma non solo: giunto all’invidiabile età di 65 anni, il vulcanico Anderson (forse l’aggettivo giusto è questo) continua a calcare le scene con idee sempre nuove. Sia che si tratti di rileggere in chiave moderna i pezzi classici dei Jethro Tull, sia che si tratti di performance acustiche, Ian Anderson ha infatti l’incredibile capacità di proporsi in una maniera che non cessa di sorprendere e di stupire.
    L’ultima sorpresa in ordine di tempo supera tuttavia ogni lecita aspettativa, perché Anderson ha affrontato e superato il tentativo di dare un seguito a uno dei dischi più celebri dei Jethro Tull, “Thick as a Brick”, uscito esattamente quarant’anni fa, nel 1972. Il protagonista di quel disco era un immaginario bambino di dieci anni, Gerald Bostock, discusso vincitore di un concorso letterario con un lungo poema intitolato appunto “Thick as a Brick”, “Pesante come un mattone”. I testi del disco, che in realtà era una suite di oltre quaranta minuti, erano appunto costituiti dal poema del giovanissimo Bostock.
    “Thick as a Brick 2” prende le mosse da un dato di fatto: nel 2012 l’immaginario Gerald Bostock, che nel 1972 aveva dieci anni, raggiunge la soglia dei 50 anni. Cosa ne è stato di lui? Che direzione ha preso la sua vita? I nove segmenti del disco, per un totale di diciassette tracce, costituiscono altrettante variazioni sul tema del destino e dei tanti condizionamenti a partire dai quali si struttura ciò che si è soliti definire un po’ semplicisticamente “biografia”. Il primo segmento, “Pebbles Thrown”, costituito da tre diversi movimenti, fornisce l’idea del “sasso gettato” nelle onde del destino e comunica l’idea (contenuta nel terzo movimento) del Might-Have-Been, vale a dire di ciò che “sarebbe potuto essere”. A questo primo segmento ne seguono altri cinque, tutti suddivisi in due movimenti, nei quali Gerald Bostock viene descritto nei panni del banchiere, del senzatetto, del militare, del corista e dell’uomo qualunque. L’episodio sicuramente più significativo è rappresentato da due movimenti che si riferiscono all’eventualità di Gerard nel ruolo di banchiere, con una menzione particolare per una traccia come “Banker Bets, Banker Wins” (“I banchieri scommettono, i banchieri vincono”), che merita di essere annoverata tra gli esiti più alti dell’intera produzione di Ian Anderson, con una lirica poeticamente perfetta che mette alla berlina una finanza senza regole, specchio di una società allo sbando. Ma la vera e propria apoteosi arriva verso la fine, nella terz’ultima traccia, “A Change of Horses”, che riprende un motivo molto caro ad Anderson, quello del cavallo in corsa, e riassume in poco più di otto minuti tutti gli interrogativi sul destino e sulla casualità. Senza trovare una risposta definitiva.
    Non sapremo mai, insomma, cosa ne è stato realmente di Gerald Bostock. “Thick as a Brick 2”, come il suo lontano predecessore, è un’opera aperta e perfettamente riuscita proprio nella sua incompiutezza: quel vecchio satanasso di Ian Anderson (qui coadiuvato dai fidi Florian Opahle alle chitarre, John O’Hara alle tastiere e David Goodier al basso, con l’aggiunta di Scott Hammond alle percussioni) ha compiuto l’ennesimo prodigio.

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 0 Thumb down 0

  1. shopping online for all

    Find more there:…

    A person necessarily lend a hand to make seriously articles I would state. This is the first time I frequented your web page and to this point? I amazed with the research you made to create this actual post incredible. Great task!…

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 0 Thumb down 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>