«

»

Nov 06 2018

Il lago inizia ad esondare

 

8 novembre – 

– ore 21,30: Per la nottata odierna tra giovedì e venerdì, sono previste solo sporadiche e deboli piogge sull’arco prealpino. Nella giornata di domani non sono previste piogge. Le precipitazioni di moderata intensità inizieranno nella nottata di domani, venerdì e perdureranno per tutto il sabato.

Il livello del lago sta scendendo lentamente. Il lago è retrocesso a 195,62 mt/slm (alle ore 21,00) mentre era a195,72 alle ore 20 di ieri. Quindi è sceso di soli 10 cm nelle ultime 25 ore.

Alle ore 21,00, l’afflusso di acqua al lago è minore del deflusso (900 m3/sec affluiscono, contro i 1260 che defluiscono).

Risultano allagati: la spiaggia del campeggio in Bruschera, gli accessi all’oasi, i porticcioli di Amur (viale libertà) e di via Pietro martire, il lungolago di viale Libertà e di piazza Volta, (compreso il parcheggio), la spiaggia della noce.

Risultano parzialmente allagati: il lungolago di piazza Garibaldi, la spiaggia della nocciola.

Si consiglia di sgomberare cantine e piani bassi, in zone prossime al lago.

Prestare attenzione alle aree prossime al lago. Non parcheggiare in piazzale Volta e nell’area di alaggio di fianco al porto. Non accedere allo scivolo del lido La noce e alla rampa di accesso alla Nocciola. Non avventurarsi nell’oasi.

 

7 novembre – 

– ore 15,30: Per le prossime 24 ore sono previste solo deboli piogge sull’arco prealpino a nord del lago. Non ad Angera.

 

Il livello del lago sta crescendo ancora con una media di 1 cm/ora. Il livello del lago ha raggiunto (alle ore 15) i 195, 70 mt/slm (era a195,00 alle ore 6 di ieri 6/11). E’ cresciutodi 70 cm da ieri. Per Angera il livello del lago comincia a diventare critico dai 196,20 mt/slm.

 

Alle ore 15 l’afflusso di acqua al lago è ancora elevato (2100 m3/sec contro i 1350 di ieri) ed è ora poco meno di 2 volte il quantitativo defluito (1280 m3/sec). Quindi attualmente entra il doppio dell’acqua che esce. 

 

Risultano allagati: la spiaggia del campeggio in Bruschera, gli accessi all’oasi, i porticcioli di Amur (viale libertà) e via Pietro martire, la spiaggia della noce.

Risultano pazialmente allagati: il lungolago di piazza garibaldi, di viale libertà e di paizza Volta, (compreso il parcheggio), la spiaggia della nocciola.

 

Si consiglia di sgomberare cantine e piani bassi, in zone prossime al lago. 

Prestare attenzione alle aree prossime al lago. Non parcheggiare in piazzale Volta e nell’area di alaggio di fianco al porto. Non accedere allo scivolo del lido La noce e alla rampa di accesso della Nocciola. Non avventurarsi nell’oasi.

Ore 6: Per oggi, persistono le piogge sino alle ore 12, sull’arco a monte del lago maggiore, sebbene ad Angera siano già in attenuazione dalle ore 5. Il maltempo perdurerà i prossimi giorni, almeno sino a sabato 10/11.

Il livello del lago ha ripreso a crescere velocemente, ad una media di 3 cm/ora nelle ultime ore (ieri saliva a meno di 1 cm/ora). Il livello del lago ha raggiunto (alle ore 6) i 195, 56 mt/slm (era a195 alle ore 6 di ieri 6/11). E’ cresciuto per più di mezzo metro nell’ultimo giorno. Per Angera il livello del lago comincia a diventare critico dai 196 mt/slm.

Alle ore 6 l’afflusso di acqua al lago è decisamente aumentato (2900 m3/sec contro i 1350 di ieri) ed è ora poco meno di 3 volte del quantitativo defluito (1100 m3/sec). Quindi entra il triplo dell’acqua che riesce ad uscire. Siamo prossimi ai quantitativi massimi di afflusso registrati negli anni.

Il lago continua la sua salita probabilmente sino almeno all’ora di pranzo.

Attualmente copre l’intera spiaggia la noce, per più di metà il pratone di viale Libertà e quasi metà di quello di piazza Garibaldi. Interessa per metà il parcheggio di p.zale Volta, le aree antistanti i cantieri e il campeggio in Bruschera.

Si consiglia di sgomberare cantine e piani bassi, in zone prossime al lago.

_____________

6 novembre – Persistono le piogge, che perdureranno per tutta la giornata, la nottata e anche i prossimi giorni, almeno sino a sabato 10/11. Non deve trarre in inganno il fatto che le precipitazioni ad Angera possano essere contenute e sporadiche. Il fronte delle piogge si concentra ancora sull’arco prealpino e a nord del bacino del lago. Questo fatto determierà una salita del lago che dipende dalle quantità d’acqua caduta e dal livello dello zero termico, che attualmente è abbastanza elevato a 2000 metri.

Il maltempo perdurerà per diversi giorni.

Il livello del lago ha superato i 195 mt/slm. (195.03 alle ore 8 e 195,09 alle ore 11 di oggi 6/11). A 195,20 cominciano le esondazioni in diverse località del lago. Per Angera il livello del lago comincia a diventare critico dai 196 mt/slm. Nelle ultime 24 ore la crescita è stata contenuta in 18 cm, al di sotto di 1 cm/ora. Mentre nell’intervallo ore 8-11 è salito oltre 1 cm/ora.

Alle ore 11 l’afflusso di acqua al lago è aumentato (1764 m2/sec contro i 1350 delle precedenti 24 ore) ed è ora poco meno del doppio del quantitativo defluito (970 m2/sec). Quindi entra il doppio dell’acqua che riesce ad uscire, (ma i quantitativi non sono eccezionalmente elevati, sono circa la metà degli afflussi massimi).

Il lago continua la sua salita e non è previsto per oggi un arresto.

Per la giornata odierna si consiglia di tenere monitorato il livello del lago e considerare l’opportunità di sgomberare cantine e piani bassi, in zone prossime al lago.

_____________________

5 novembre – Dalla serata di ieri (4/11) sono ricominciate le piogge, che perdureranno per tutta la giornata, la nottata e anche domani, martedì 6/11. Non deve trarre in inganno il fatto che le precipitazioni ad Angera possano essere contenute e sporadiche. Il fronte delle piogge si concentra sull’arco prealpino e a nord del bacino del lago. Questo fatto determierà una salita del lago che dipende dalle quantità d’acqua caduta e dal livello dello zero termico.

Il maltempo perdurerà per diversi giorni.

Il livello del lago che in queste giornate ha registrato un lievissimo calo (di soli 16 cm), da stanotte è ricominciato a salire nuovamente.

Per la giornata odierna si consiglia di tenere monitorato il livello del lago e prevedere lo sgombero di cantine e piani bassi, in zone prossime al lago, a seconda dell’evoluzione della crescita del lago.

_____________________

4 novembre –  Dalla serata di oggi (4/11) sono previste piogge, che perdureranno tutta la notte, domani e anche martedì 6/11, sull’arco prealpino e a nord del bacino del lago.

Il livello del lago che in queste giornate ha registrato un lievissimo calo (di soli 14 cm), da domani tenderà a salire nuovamente.

Il maltempo perdurerà per diversi giorni.

Per la giornata odierna non vi sono particolari raccomandazioni, tranne quelle di prevedere l’eventuale sgombero di cantine e piani bassi, in zone prossime al lago, a seconda dell’evoluzione della crescita del lago nei giorni prossimi.

_____________________

2 novembre –  Per oggi (2/11) sono previste deboli piogge, sparse.

Il livello del lago tende a stabilizzarsi a poco meno di 195 metri slm. 

Dopo il veloce riempimento dei giorni scorsi (2 metri in poco più di 2 giorni), la salita è stata più modesta, di circa 25 cm., negli ultimi 2 giorni.

Il maltempo perdurerà per diversi giorni.

Per la giornata odierna non vi sono particolari raccomandazioni, tranne quelle di prevedere l’eventuale sgombero di cantine e piani bassi, in zone prossime al lago.

_____________________

1 novembre – Dal sopralluogo per la città e le frazioni di stamane (1/11) non si segnalano criticità particolari.

Il livello del lago ha ripreso a salire. Alle ore 10 di oggi (1/11) era a 194,86. 14 cm in più rispetto al livello massimo di ieri. E’ cominciato ad esondare sul secondo pratone (dal porto all’imbarcadero) e per metà della spiaggia del lido la Noce. Il parcheggio di piazzale volta comincia ad essere invaso dall’acqua negli ultimi stalli.

Si invitano i proprietari e gestori delle attività e abitazioni vicine al lago a prevedere di sgomberare cantine, magazzini e piani bassi, precauzionalmente.

Le previsioni meteo danno un rallentamento dei fenomeni piovosi per la giornata ed una ripresa in serata tarda.

Terremo aggiornata la pagina con le raccomandazioni.

Di seguito le indicazioni fornite dalla Protezione Civile Naionle per prevenire ed affrontare le alluvioni. 

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar