«

»

Set 17 2017

Sventola su Angera

Rossa e blu, sventola da stamattina davanti al municipio. E’ la nuova bandiera di Angera. Anzi, degli angeresi, visto che è stato con sondaggio popolare che è stato scelto il nuovo vessillo.

“Si tratta solo di un tassello, parte di un lavoro più ampio per la valorizzazione dell’identità e della storia locale. A cui si aggiunge il progetto per la riscoperta del dialetto angerese, per il quale il comune ha vinto un finanziamento di circa 25.000 € ed è arrivato secondo per valore ad un bando regionale; la rimessa in moto di feste dedicate alle frazioni e del Settembre Angerese, il Museo Diffuso, che trasforma in turismo fruibile da tutti la storia e le antiche tradizioni della località”.

Al centro della nuova bandiera scelta dai cittadini è presente lo stemma con il Biscione visconteo, mentre sopra è presente lo stemma araldico della città. Angera d’altronde ha rilievo dal punto di vita storico, tanto che Ludovico il Moro nel 1497 le diede il titolo di città e il permesso di celebrare due Fiere l’anno. “Una l’abbiamo ripristinata, e non escludiamo in futuro che ci piacerebbe poter far rivivere al territorio anche la seconda”.

Dopo la messa solenne per il santo patrono di Angera, la festa della Madonna, il parroco, don Pietro Bassetti, ha benedetto il vessillo, portato a mano dal Sindaco e dal suo vice, Marco Brovelli. All’alzabandiera erano presenti l’ex sindaco Sergio Brentan e lo storico e professore Giuseppe Armocida che ha fatto i complimenti per l’iniziativa: “Nella mia lunga conoscenza di storia politica non mi era mai capitato di vedere un’iniziativa dal così forte valore identitario come questa promossa dall’amministrazione angerese. Complimenti”.

Un progetto che mescola araldica, ricerche storiche sull’identità di Angera nel passato.

Nato due anni fa con la proposta di voto distribuita alle famiglie tramite il giornalino comunale. Si poteva scegliere tra quella con lo sfondo bianco, come la semplicità e la purezza, per valorizzare al massimo lo stemma; con lo sfondo celeste come il lago, e quella rossa e blu, i colori simbolo di Angera. Ha vinto la tradizione, e la bandiera comunale è rossa e blu, un legame con le sue radici.

3 comments

  1. stemma

    Ottimo!

    Mettiamo lo stemma sui numeri civici delle abitazioni?
    Oppure sui cartelli delle vie?
    Non è una mia idea…..molti paesi lo fanno.

    Grazie
    Buon lavoro

    Commento dibattuto. Cosa ne pensi? Thumb up 8 Thumb down 4

  2. Anonimo

    Venticinquemila euro per riscoprire il dialetto angerese? Che poi con i soldi regionali diventano cinquantamila. Mi sembra una follia, ci sono priorità ben più importanti.

    Commento dibattuto. Cosa ne pensi? Thumb up 6 Thumb down 4

    1. Alessandro Paladini Molgora

      No. Cosa ha capito? Forse mi sono espresso male. I soldi del bando riguardano un progetto nel suo complesso, di valorizzazione delle diverse attività del museo e dell’assessorato alla cultura, dal titolo Angera e gli altri, tra cui a me piace ricordare questa iniziativa perché da me voluta. Forse ho ecceduto nella descrizione entusiastica di questo aspetto a me caro. Mi scusi per la confusione che potrei aver arrecato.

      Commento dibattuto. Cosa ne pensi? Thumb up 13 Thumb down 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>