«

»

Ago 04 2017

Il nuovo deposito nucleare di Ispra

Clicca sul video, per vederlo.

1 commento

  1. ANGELO MOTTA

    un deposito pericoloso? forse no, più pericolosa l’indifferenza, la rassegnazione, l’accettare in silenzio informazioni palesemente false o quantomeno parziali, si continua a parlare del DEPOSITO NAZIONALE, di qui esiste un progetto imboscato da mesi in cassetti di qualche ministero, il servizio degli svizzeri parla di scorie a bassa radioattività, in realtà ci sono anche scorie di 3 categoria, le più pericolose, ed è stato lo stesso CCR a parlare in un passato recente della presenza di PLUTONIO E URANIO e si.I potrebbe continuare. come si potrebbe dire che il deposito è in realtà pronto dal 2013, ciò che mancava. era, o è, l’autorizzazione non si sa se arrivata da parte dell’ ISPRA istituto superiore protezione ambiente
    ciò che resta impressionante è la superficialità con cui i sindaci affrontano il tema, il sottoscritto durante una assemblea tenuta nel 2013 alla presenza di alcuni di loro e dei dirigenti che si occupano della decommissioning, assemblea che tra le altre cose aveva chiarito molti dei pproblemi che hanno suscitato tante apprensioni oggi, aveva proposto la creazione di una COMMISSIONE SOVRACOMUNALE sul tema, naturalmente nulla di fatto, va tutto bene, chi lo dice? il CCR naturalmente, lo stesso che Vi invita a settembre ad ascoltare le SUE verità

    Ti piace o non ti piace: Thumb up 4 Thumb down 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>