Ott 23 2017

Nuovo scuolabus

Da oggi prende servizio il nuovo scuolabus, mandando in pensione il vecchio mezzo.

Il servizio di trasporto scolastico è stato uno di quei temi che ci ha fatto passare nottate insonni.

Infatti, allo scadere di un vecchio appalto, col nuovo bando i prezzi sono lievitati decisamente, di quasi il 75% in più.

Altri comuni, di fronte alla spesa insostenibile, hanno deciso di sospendere il servizio.

Per noi è stata una sfida riuscire a chiudere il bilancio 2017 e far tornare i conti su questo capitolo di spesa, ma sapevamo che era fondamentale mantenere il servizio, gravando il meno possibile sulle famiglie.

Inoltre stavamo rilevando un calo della richiesta, che rischiava di doverci far garantire uno dei due mezzi con bassa presenza di alunni.

Alla fine, con patemi e qualche santo in paradiso, nessuno si è accorto delle difficoltà incontrate e qualcuno ha potuto lamentarsi di questo o quello che non andava come avrebbe voluto.

_______________

Forse non tutti sanno che lo stato centrale sta mettendo sempre più in ginocchio gli enti locali, limitando fortemente la spesa disponibile per i servizi pubblici, lasciando al massimo qualche spazio finanziario “a spot” solo per la spesa per investimenti.

Questa logica deriva dal famigerato patto per la stabilità europea, per cui gli investimenti che arricchiscono il patrimonio immobiliare degli enti e quindi dello stato sono minimamente tollerati e solo in seguito a qualche sblocco di bilancio. Mentre i servizi alle persone sono considerate solo spese infruttuose che devono essere il più possibile gettate addosso al cittadino e alle famiglie.

Mentre si cita il welfare un po’ ovunque, si sta perdendo completamente il senso del supporto alle persone.

L’uomo non viene considerato “patrimonio”.

Questa è la logica spersonalizzante del sistema ereditato dagli equilibri di Maastricht, applicati su una struttura amministrativa logora e sempre più complicata e aggrovigliata come quella amministrativa italiana.

Le colpe degli inevitabili disservizi ricadono sugli amministratori locali e paradossalmente il potere centrale – che dispone i tagli – rafforza il suo potere e la sua credibilità, potendo disporre, senza grandi contestazioni, spostamenti di ingenti somme a favore di questo o quello (esempi i cosiddetti salvataggi bancari e i continui prestiti ad Alitalia o ai comuni in predissesto, alle cooperative che gestiscono i migranti divenute milionarie in breve tempo, etc).

 

Ott 23 2017

Devozioni angeresi

L’Associazione Culturale Partegora presenterà l’ultima pubblicazione, dedicata alle tradizioni e celebrazioni religiose che coinvolgevano l’intera città nel seicento e nel settecento, volute dalla popolazione e raccontate con abbondanza di particolari nei Diari dei Canonici della Collegiata di Angera.
Verranno poi presentate le ultime labili tracce presenti nel territorio, come dipinti, cappelle e croci votive.

 

Nello spirito del Museo Diffuso, la serata offre una rara occasione per scoprire e valorizzare la storia e le tradizioni locali, nella speranza così di contribuire a proteggerle e a farle rivivere. 
Ingresso libero

Ott 23 2017

Risultati Referendum

Questi sono i risultati del Referendum per l’autonomia, ad Angera

Ott 19 2017

Giovani sfide in bici

Ott 19 2017

Orchestra alle scuole

Ott 19 2017

Via Adige, ci siamo

Continuano le iniziative per i quartieri che non vogliamo considerare periferici e dimenticati. Tre iniziative in questi giorni, come si vede dalla locandina. L’assessore Campagnuolo si sta impegnando su vari fronti. Per esempio, non sa e glielo comunico qua che il 2 saremo presenti, io, lui, altri della giunta e tutti quelli che vorranno partecipare a verniciare il cancelletto del campo da calcio. La vernice la porto io.

Ott 17 2017

De Lucchi parla ad Angera

Ott 13 2017

I nostri angeli

Andando al supermercato, ho incontrato un uomo di mezza età che stava facendo la spesa con una signora più anziana di lui. Si scambiavano opinioni sui prodotti, mentre lui coi guantini raccoglieva la frutta e la poneva nel carrello.

Ho pensato: che bella famigliola.  

Nel vedermi la signora mi dice: “Grazie, signor sindaco. Complimenti per l’iniziativa”.

Io, non capendo di quale iniziativa parlasse, chiedo: “quale?”.

“Quella di farci accompagnare da questi angeli a fare la spesa”.

Giuro, mi sono commosso. Pensare che questo signore, come molti altri – sono 21, ad oggi – si prodigano per accompagnare le persone che ne hanno necessità in ospedale, in farmacia, a fare la spesa al mercato o al supermercato, presso centri specialistici, scolastici, mi riempie di gioia ed orgoglio per quello che tutti insieme stiamo facendo per la nostra collettività.

Ancor più, persone come lui che finito il lavoro, la sera vengono in comune, prendono l’auto municipale e vanno a prendere chi ha bisogno di fare qualcosa che non potrebbe fare da sola.

Grazie, davvero.

Ott 13 2017

Ancora sulla scuola

Per la mensa. Negli ultimi tempi vi è stato un notevole incremento degli iscritti al servizio, soprattutto alle elementari. Il fenomeno è in controtendenza rispetto al marcato calo delle nascite. Stiamo valutando dove reperire fondi per poter ampliare il locale mensa delle scuole elementari.

Alcuni genitori chiedono se non vi sarà più un organismo di controllo democratico del servizio mensa, fatto da genitori ed insegnanti?

Tranquillizziamo che non vi saranno ridimensionamenti in tal senso. In questi giorni dovrebbero definirsi i nomi della componente dei genitori, mentre quello degli insegnanti è già stato definito. Il tecnologo alimentarista non sostituisce il loro ruolo ma li supporterà (se ve ne sarà necessità) e si confronterà con loro oltreché con l’amministrazione. Il suo lavoro servirà di supporto tecnico -appunto- al lavoro di tutti.

 

Scuolabus. E’ stato acquistato un nuovo scuolabus che sostituirà il vecchio minibus comunale. L’acquisto è stato fatto dalla ditta vincitrice, in seguito alla gara di appalto. Si è in attesa delle dovute autorizzazioni dalla motorizzazione per poterlo mettere in servizio. Quindi per qualche settimana ancora si dovrà utilizzare il nostro vecchio scuolabus.

Ott 12 2017

Consegna sacchi rifiuti

Dall’anno nuovo, i giorni dei passaggi saranno gli stessi ma cambieranno le tipologie di materiali, con lo scopo di aumentare la raccolta differenziata.

Il lunedì a settimane alterne sarà raccolto umido e secco e umido e vetro.
Il mercoledì, tutte le settimane, la carta.
Il giovedì, l’umido e la plastica.

Questa scelta è stata fatta per ridurre la componente del secco e permettere di smaltire più frequentemente la plastica e la carta.
Per chi dovesse smaltire i pannolini o i pannoloni, può fare richiesta di passaggio settimanale, (servizio previsto senza costi aggiuntivi).


Pagina 1 di 21512345...102030...Ultima »