ago 17 2014

Dieta sub-alpina

imageMarco Baioni su  L’Eco dei Laghi

 

ago 16 2014

Le stranezze dell’acqua

imageQuanta acqua quest’anno! E quanta acqua ci vuole per vivere lo sapete? Sorvolando sulle statistiche tragiche sulle carenze idriche nel mondo, guardate un po’ quant’acqua ci vuole per ogni piccolo prodotto della natura.

NEL CIBO
3.496 litri l‘acqua nascosta nel cibo che consumiamo in un giorno, secondo uno studio Barilla Center for Food & Nutrition. Una quantità che può variare sensibilmente in base a cosa mangiamo, come lo produciamo e agli sprechi che facciamo.

140 litri l’acqua necessaria per una tazzina di caffè, calcolando anche quella servita per crescere e lavorare i chicchi.

16.000 litri l’acqua necessaria per un chilo di carne bovina (per la produzione dei mangimi consumati dall’animale e per l’acqua che beve).

900 litri l’acqua necessaria per la coltivzione di un chilogrammo di patate.

120 litri d’acqua ogni bicchiere di vino.

70 litri l’acqua utilizzata per produrre 1 mela.

6000 litri all’anno quella persa da un rubinetto che perde una goccia ogni due secondi.

Fonte LifeGate.

ago 14 2014

Siamo il 4′ museo di Lombardia

Angera dei records. La Regione Lombardia ha emanato una delibera dove individua i musei più meritevoli di fondi per il volume e la qualità di iniziative svolte e proposte.  E con gran sorpresa, Angera è al 4′ posto, con 30 su 35 punti, prima di grandi musei, province e comuni altisonanti.

image

Il merito è quasi tutto della spumeggiante e geniale curatrice, Cristina Miedico. Anche se ci sentiamo un briciolino partecipi di questo risultato, perché da quando ci siamo ha potuto capire che in noi troverà sempre una sponda del fare, grazie anche alla grande sintonia che ha con la giovane e valida assessora alla cultura e turismo Valeria Baietti.

ago 13 2014

Il mercato di Forte

Prealpina del 11 8 14

Prealpina del 11 8 14

ago 12 2014

I lavori in via per Ranco

Il muro di contenimento della strada per Ranco è stato costruito nel tempo record di 12 giorni. Se si considerano le caratteristiche della sede, tipica delle strade di montagna è davvero un bel record.

Per arrivare a questo risultato abbiamo dovuto “star addosso” a tutti. Ma tutti hanno risposto in maniera encomiabile. Geologo e ingegnere hanno preparato gli elaborati la domenica per permetterci di iniziare i lavori il lunedì stesso. La ditta costruttrice, esperta in lavorazioni su roccia, ha dovuto scavare la trincea a mano con il piccone, stando in sospensione su funi, dato il pendio scosceso. Hanno lavorato sotto la pioggia, il sabato e sino a tarda ora, quando necessario. I progressi venivano costantemente verificati dai tecnici. Il lavoro, pur nella sua complessità, ha permesso di vedere il muro finito in 12 giorni.

Frana via x Ranco

Veniamo alle note dolenti.
Ora per affrancare la struttura alla roccia anche alla sommità del muro (per annullare le forze di ribaltamento) verranno infisse barre lunghe 8 metri, trasversalmente. Fatto questo si dovranno aspettare 25 giorni per permettere la maturazione completa del cemento. Dopo verranno tensionate le barre.
Ma ci sono da sistemare i muretti a monte. Per il tratto interessato dalla frana abbiamo contattato il proprietario del terreno che si è reso disponibile a cedere 1/2 metro alla comunità, così vorremmo approfittarne per allargare leggermente la strada in quella strettoia.
Ma il cedimento ha mostrato altri elementi. In un prossimo articolo vi ragguaglieremo.

ago 11 2014

Bandi per commercianti

image

http://www.commercio.regione.lombardia.it/shared/ccurl/889/849/Slide%20Misure%20Attrattivit%C3%A0_28_4_2014_agg_23giugno.pdf

ago 10 2014

Che luna in questi giorni!

imageimage

 

ago 10 2014

Prima italiana a 18 anni ai mondiali

Che dire?! Chiara Ondoli non finisce mai di stupire. In questi giorni si sono svolte le selezioni per gli equipaggi che andranno ai Mondiali assoluti di Amsterdam. Con stupore di tutti i tecnici federali il miglior equipaggio in tutte le prove è stato quello capitanato dalla capovoga Chiara.

Così per la prima volta in Italia una 18enne rappresenterà la nazionale italiana nel 4 di coppia assoluto. Il risultato finale non è importante. Si stanno mettendo le basi per un grande equipaggio del futuro, in vista delle olimpiadi. Potete immaginare la gioia dei suoi famigliari e di Giorgio, il suo grande allenatore.
image

ago 07 2014

Per società sportive

Schermata 2014-08-06 alle 22.10.25 Bando assegnazione contributi straordinari anno 2014 alle associazioni e società sportive dilettantistiche lombarde (D.d.s. 7178/2014)
Finalità: contributi straordinari a favore del movimento sportivo di base rappresentato dalle As­sociazioni e società sportive dilettantistiche, quale ambito di aggregazione di forte impatto in termini di inclusione e coesione sociale, nonché strumento efficace di formazione e crescita della persona per ogni fascia d’età
Il contributo concedibile è di massimo € 5.000 (elevato ad € 15.000 per le società rappresentanti l’eccellenza sportiva lombarda) per un ammontare complessivo di € 1.000.000,00.
Beneficiari: Associazioni e società sportive dilettantistiche senza scopo di lucro iscritte al Registro Nazionale del CONI e alla sezione parallela del CIP ed affiliate a Federazioni sportive, Federazioni sportive paralimpiche, Discipline sportive associate o Enti di promozione sportiva.
Scadenza: dalle ore 10.00 del 18 settembre 2014 fino alle ore 16.00 del 10 ottobre 2014

http://www.regione.lombardia.it/shared/ccurl/563/895/Dds_25_luglio_2014_n_7178.pdf

ago 06 2014

Per chi non può pagare l’affitto

Schermata 2014-08-06 alle 21.39.20Con decreto ministeriale 14 maggio 2014, n. 202, è stato stabilita la ripartizione tra le regioni del Fondo destinato agli inquilini morosi incolpevoli per l’anno 2014. Tale fondo è pari a euro 20.000.000,00 (attribuita dal comma 5, articolo 6 del D.L. 102/2013 convertito, con modificazioni, dalla Legge 124/2013) e sono destinati ai Comuni in proporzione al numero di provvedimenti di sfratto per morosità emessi.

Un cittadino viene dichiarato “moroso incolpevole” quando sopraggiunge una condizione per la quale avviene l’impossibilità di pagare il contratto di locazione. Tale impossibilità deve essere legata ad uno dei seguenti motivi:

1. licenziamento;
2. accordi aziendali o sindacali con consistente riduzione dell’orario di lavoro;
3. cassa integrazione (ordinaria o straordinaria) che comporti una notevole riduzione del reddito;
4. mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipici;
5. cessazione di attività libero-professionali o di imprese registrate, per causa di forza maggiore o perdita di avviamento in misura consistente;
6. malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato o la riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo o la necessità dell’impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali.

Per accedere al Fondo bisogna rivolgersi direttamente ai comuni i quali verificheranno che:

• il reddito ISEE non sia superiore ai 35mila euro o un reddito derivante da un lavoro continuativo che non superi i 26mila euro;
• ci sia un effettivo atto di sfratto per morosità, con citazione per la convalida;
• sia titolare di un contratto di locazione regolarmente registrato;
• abbia cittadinanza italiana odi un paese dell’UE, oppure extra UE ma con regolare permesso di soggiorno;
• non sia titolare di altro immobile, nello steso comune, adeguato ad ospitare la sua famiglia;

Costituisce titolo preferenziale la presenza all’interno del nucleo familiare di un minore o un ultrasettantenne o un invalido al 74% o che ci sia in atto un intervento dei servizi sociali.

L’importo massimo del contributo, per sanare la morosità non può superare gli 8.000 euro.

Sarà il Comune stesso a comunicare in Prefettura l’elenco dei soggetti che abbiano i requisiti per partecipare all’assegnazione del contributo.

Di seguito potete scaricare il decreto in formato .pdf -> http://www.worky.biz/wp-content/uploads/2014/07/DM_14_maggio_2014_n__202.pdf

Pagina 1 di 11612345...102030...Ultima »